Socrate: morale, religione e pensiero

Appunto inviato da mammocupion
/5

Socrate: morale, religione e pensiero di uno dei filosofi più importanti della storia antica (2 pagine formato doc)

SOCRATE: MORALE, RELIGIONE E PENSIERO

Socrate.

Socrate è uno dei filosofi più importanti della storia. Nacque ad Atene nel 470/469. Suo padre, Sofronisco, era scultore, la madre, Fenarete, levatrice. Compì in Atene la sua educazione giovanile, studiò probabilmente geometria e astronomia e forse fu scolaro di Anassagora.
La sua unica vocazione, a cui dedicò tutta la vita, fu la filosofia, intesa come un’incessante esame di se stesso e degli altri. Ma nonostante questo egli non scrisse nulla.
La sua fu una decisione importante: egli infatti riteneva che la ricerca filosofica, quella che lui intendeva e praticava, non poteva esse continuata dopo di lui da un libro. Lo scritto infatti può comunicare una dottrina, ma non stimolare la ricerca.
Il fatto però che Socrate non scrisse nulla provoca molti problemi sulla ricostruzione del suo pensiero, in quanto le testimonianze indirette che possediamo sono molte e non del tutto coerenti fra di loro, ma soprattutto sono influenzate dal pensiero del filosofo che le ha redatte.

Tesina su Socrate: vita e pensiero


SOCRATE: RIASSUNTO FACILE

Tra i più importanti ritroviamo Aristofane, con la commedia “le Nuvole” nella quale Socrate viene descritto come il peggior sofista, e Platone, la cui testimonianza è ritenuta centrale, ma è difficile riconoscere le tesi di Socrate da quelle di Platone.
Socrate è indissolubilmente figlio ed avversario della Sofistica in quanto presenta caratteri comuni, ma nello stesso tempo altri contrastanti. Con essa ha in comune:
1.    l’attenzione per l’uomo;
2.    la tendenza a ricercare nell’uomo i criteri del pensiero e dell’azione;
3.    l’atteggiamento spregiudicato e la mentalità razionalistica;
4.    la dialettica e il paradosso;
Ciò che invece lo allontana dai sofisti è:
1.    il rifiuto di ridurre la filosofia a retorica;
2.    il tentativo di andare oltre il relativismo;
Socrate presenta inoltre anche caratteri comuni con Platone (superamento relativismo sofistico) ma pure contrastanti (umanismo).

Vita e pensiero di Socrate: riassunto


SOCRATE: PENSIERO FILOSOFICO

Il pensiero: Sembra ormai certo che Socrate in un primo periodo della sua vita abbia seguito con interesse le ricerche degli ultimi naturalisti, in particolare di quelli della scuola di Anassagora. Tuttavia, deluso da tali indagini, Socrate cominciò a intendere la filosofia come un ‘indagine in cui l’uomo, facendosi problema a se medesimo, tenta, con la ragione, di chiarire se stesso, rintracciando il significato profondo del suo esser-uomo. Per questo Socrate fece suo il motto “Conosci te stesso” , e la sua filosofia assunse i caratteri di un dialogo interpersonale in cui ognuno affronta discute le questioni relative alla sua umanità.