La vita, le opere e la filosofia di Aristotele: riassunto

Appunto inviato da ritsuto
/5

Aristotele: riassunto della filosofia, della vita, delle opere e della metafisica del discepolo di Platone (4 pagine formato doc)

LA VITA, LE OPERE E LA FILOSOFIA ARISTOTELE: RIASSUNTO

Gli anni che separano Platone da Aristotele sono pochi ma molte cose erano cambiate Rizzuto Matteo Appunti su Aristotele.
La vita.

Aristotele (Stagira 384-322), entrò nella scuola di Platone a 17 anni e compì la sua formazione sotto la sua influenza, per poi allontanarsene definitivamente. Ad Atene Aristotele fondò il Liceo.

Le opere. Abbiamo molti scritti aristotelici; questi sono la trascrizione degli appunti delle sue lezioni, trattati scolastici destinati ai soli studenti. Egli scrisse anche opere destinate ad un vasto pubblico, di cui ci restano solo frammenti. Il pensiero aristotelico, quindi, ci è giunto sotto forma di trattato. I trattati si suddividono in: Scritti di logica; Scritti filosofici, che comprendono i 14 libri della Metafisica, una serie di brani autonomi; Scritti di fisica, matematica psicologia e storia naturale.

Aristotele: riassunto


LA FILOSOFIA DI ARISTOTELE

Scritti di etica, politica e poetica; Il distacco da Platone e l'enciclopedia del sapere. Gli anni che separano Platone da Aristotele sono pochi ma molte cose cambiarono; essi vissero infatti in due contesti socio-politici differenti. Platone si colloca nella cultura della polis e della classicità greca: egli vede il filosofo come unico reggitore della città. Aristotele, invece, è vicino alla cultura dell'età ellenistica. Platone ha una visione del mondo verticale e gerarchica e distingue le realtà tra “vere” e “apparenti” e le conoscenze tra “superiori” e “inferiori”;
Aristotele invece ha una visione orizzontale e unitaria del mondo e colloca le realtà e le scienze sullo stesso piano. L'insieme di questi elementi forma l'enciclopedia del sapere aristotelica, dove si trattano i molti aspetti dell'essere. Aristotele sostiene che la filosofia si differenzi dalle altre scienze perché analizza l'essere e la realtà in generale e in quanto tali, si parla così di scienza prima.

La filosofia di Aristotele: riassunto schematico


ARISTOTELE: VITA E OPERE RIASSUNTO

Mentre la filosofia platonica era caratterizzata dall’incessante ricerca, quella aristotelica si presenta come un  sistema chiuso di verità connesse. Tuttavia è comune a entrambi i filosofi che la ricerca filosofica nasce dalla meraviglia, che porta l’uomo a voler conoscere.
Il quadro delle scienze. Le scienze, secondo Aristotele, si suddividono in tre grandi partizioni:
•    Scienze teoretiche;
•    Scienze pratiche;
•    Scienze poietiche; (produttive)
Alle scienze teoretiche appartengono la matematica, la fisica e la metafisica; studiano il necessario, ciò che non può essere diverso da com’è, ed hanno come scopo la conoscenza del vero. Aristotele attribuisce maggiore importanza a queste scienze rispetto alle altre.
Le scienze pratiche hanno per oggetto il possibile e studiano i comportamenti umani a livello individuale (etica) e a livello collettivo (politica).
Le scienze produttive comprendono le belle arti e le tecniche e hanno minore importanza.

Filosofia di Aristotele: riassunto


ARISTOTELE: RIASSUNTO METAFISICA

La metafisica. Il termine “metafisica” non è aristotelico. Egli la chiamava “filosofia prima”, scienza che indaga sulle strutture profonde delle cose, andando oltre la percezione sensoriale. Nella sua opera Aristotele ha dato 4 definizioni di metafisica:
a)    Studia le cause e i principi primi;
b)    Studia l’essere in quanto essere;
c)    Studia la sostanza;
d)     Studia Dio e la sostanza immobile;
Aristotele si sofferma prevalentemente sul secondo significato e sostiene che le altre scienze sono filosofie seconde e la metafisica è la filosofia prima perché è la sola che studia l’essere in quanto tale.