La forza, fisica: formula e tipi di forze fisiche

Appunto inviato da crazycla
/5

La forza è tutto ciò che provoca l'accelerazione di un corpo; le forze di contatto sono la trazione e la spinta, l'unità di misura della forza è il Newton (N) ma viene utilizzato anche il kilogrammo-peso. Forza: definizione di fisica, formula e tipi di forze (2 pagine formato doc)

LA FORZA, FISICA: FORMULA E TIPI DI FORZE FISICHE

La forza.

Il moto di un oggetto può essere provocato anche sfruttando il suo peso, cioè attrazione gravitazionale della terra su di esso.
La forza è tutto ciò che provoca l’accelerazione di un corpo.
Le forze di contatto sono la trazione e la spinta.
L’unità di misura della forza è il Newton (N) ma viene utilizzato anche il kilogrammo-peso (il peso di un corpo avente la stessa massa uguale al kilogrammo).
Se tiriamo un corpo su un tavolo orizzontale, ma in direzioni diverse avremo effetti diversi perché le forze sono di natura vettoriale.
Se c’è equilibrio le forze sono nulle.
La gravità è la forza attrattiva che due copri esercitano l’uno sull’altro.

La forza muscolare: tesina di educazione fisica

 

TIPI DI FORZE FISICHE

Isaac Newton. Esistono 4 forze fondamentali: la forza gravitazionale, la forza elettromagnetica, la forza nucleare debole e la forza nucleare forte.
- la forza gravitazionale agisce su tutti i corpi dotati di massa, anche se sulla terra è trascurabile, tanto maggiore sono le masse tanto maggiori sono gli effetti.
- la forza elettromagnetica agisce su particelle con carica elettrostatica, come gli elettroni e i protoni
- la forza nucleare debole è responsabile di decadimenti radioattivi cioè del disperdimento di particelle di corpi che hanno nuclei particolarmente pesanti (isotopi)
- la forza nucleare forte è la forza che permette alle particelle di restare unite.

La forza: definizione

 

FORZA FISICA FORMULA

La forza elastica è una forza di richiamo che avviene quando un corpo viene deformato.

La forza peso e la forza elastica hanno uguale modulo ma diverso verso.
Formula: F = -k∆s               k è la costante elastica della molla
Lunghezza a riposo è la parte della molla più lunga rispetto all’originale.
Il vincolo è un oggetto che limita il movimento di un altro oggetto e esercita una forza chiamata forza vincolare.
Si parla di reazione normale quando il vincolo ha una direzione perpendicolare alla superficie e il verso uscente.
La forza di tensione è una forza di tipo elastico che può assumere qualunque valore a seconda della sollecitazione.
Le forze di attrito sono forze che si oppongono al movimento dei corpi. Sono indispensabili per produrre dei movimenti, se una superficie provoca un attrito non trascurabile è scabra.
La forza di attrito dinamica avviene quando un corpo striscia su una superficie ed è parallela ad essa ed ha verso opposto.
Formula: Fª= µ N                      µ coefficiente di attrito dinamico
La forza di attrito statica avviene quando un corpo viene spinto o tirato e si oppone allo spostamento del corpo.
Formula: Fª= µ N                  µ coefficiente di attrito statico
Quando un corpo è in quiete e rimane in quiete al trascorrere del tempo è in equilibrio.
Quando un corpo è in equilibri è perché la somma delle forze agenti è uguale a zero, cioè è nulla. Se un corpo è vincolato si devono calcolare anche le forze vincolari.
Diagramma di corpo libero: forze applicate a un corpo.