Meccanica in fisica: appunti

Appunto inviato da layla23
/5

Appunti di fisica sulla meccanica: dinamica (principi), massa e peso, moto rettilineo e uniforme, moto vario, moto uniformemente accelerato, caduta di un grave, moto circolare, moto armonico, moto del proiettile, sistemi inerziali e non, forza e momento d'inerzia (9 pagine formato pdf)

MECCANICA FISICA

Meccanica, appunti.

DinamicaDinamica: studio del movimento in relazione alle cause che lo generano, ovvero le forze. Galileo compieva degli esperimenti ideali. Egli vide che in un pendolo costituito da un filo vincolato con un pesetto all’estremità, lasciato cadere da una determinata altezza il pesetto raggiunge (quasi) la stessa quota. Considerando una sferetta che rotola giù da un piano inclinato, Galileo osservò che questa, se fatta risalire lungo un secondo piano inclinato, raggiunge quasi la stessa quota di partenza.
A percorso più in pendenza corrisponde una decelerazione più piccola, quindi se si elimina la pendenza si produce un moto rettilineo uniforme. Primo principio della dinamica o principio d’inerzia Ogni corpo non soggetto a forze o soggetto a forze la cui risultante sia nulla persevera nel suo stato di quiete o di moto rettilineo uniforme.

Approfondisci: Meccanica in fisica: definizione e significato

FISICA MECCANICA: APPUNTI

Dunque per fare fermare un corpo in movimento dobbiamo applicare una forza. Un corpo in quiete per essere messo in movimento dev’essere soggetto a una forza, ma quindi avviene accelerazione, per cui la forza produce accelerazione. Inerzia di un corpo: è maggiore quanto è più grande la difficoltà di un corpo a portarsi in movimento.
Il primo principio della dinamica è valido in tutti i sistemi di riferimento inerziali, vale a dire sistemi fissi o che si muovono di moto rettilineo uniforme.
Ne deriva che sulla terra non esistono sistemi di riferimento inerziali poiché la terra ruota: possiamo immaginare che un vero sistema di riferimento inerziale abbia origine nel sole e tre assi orientati verso tre stelle fisse.
Esperimento 1 - Abbiamo un carrellino a cui agganciamo un dinamometro, su cui applichiamo una forza F che produce accelerazione.
Successivamente allo stesso carrellino agganciamo un altro dinamometro, e applichiamo ad ogni dinamometro una forza F.
Ne deriva che esiste diretta proporzionalità tra la forza e l’accelerazione: F / a = costante 
Esperimento 2 - Abbiamo un carrellino di massa trascurabile su cui poggiamo prima un peso, e poi il doppio dello stesso peso, e applichiamo al dinamometro sempre la stessa forza F. Vediamo che a parità di forza, l’accelerazione è inversamente proporzionale alla massa inerziale. Possiamo dunque enunciare il secondo principio della dinamica: F = m a

Cos'è la fisica quantistica

MECCANICA DINAMICA

La risultante di tutte le forze agenti su un corpo di massa M è uguale al prodotto della massa per l’accelerazione, e dunque l’accelerazione risulta essere:  direttamente proporzionale alla forza; inversamente proporzionale alla massa inerziale. Terzo principio della dinamica - Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria. I corpi possono essere spostati poiché azione e reazione agiscono su corpi diversi. Massa e peso a confronto
La massa inerziale di un corpo, misurata in chilogrammi, è una grandezza scalare (gode della proprietà additiva). Essa dipende dall’inerzia del corpo stesso, cioè rappresenta la sua resistenza ad abbandonare il suo stato di quiete o di moto rettilineo uniforme, ed è uguale al rapporto fra la forza agente e l’accelerazione prodotta [ F / a ].

Tecnologia meccanica ed esercitazioni