La corrente elettrica: riassunto

Appunto inviato da dreamkiara
/5

La corrente elettrica: riassunto sulla funzione del generatore elettrico, l'intensità della corrente elettrica, gli elettroni di conduzione, le leggi di Ohm, la resistenze in serie e in parallelo, l'energia e la potenza elettrica, la corrente elettrica nei liquidi, la dissociazione elettrolitica, la prima e seconda legge di Faraday e la conduzione elettrica nei gas (5 pagine formato doc)

LA CORRENTE ELETTRICA: RIASSUNTO

Differenza di potenziale e corrente elettrica. LA CORRENTE ELETTRICA - Cariche elettriche in movimento danno origine a una corrente elettrica, che si può avere sia nei corpi solidi, sia nei liquidi, sia nei gas.

Se i portatori di carica che si muovono sono elettroni, la corrente è detta elettronica, se sono ioni, è detta ionica.
La carica elettrica può spostarsi da un punto A a un punto B se c’è una forza agente sulla carica che la costringa a muoversi. Ciò è possibile solo in presenza di un campo elettrico in cui tra i punti A e B ci sia una differenza di potenziale (d.d.p.). Se A ha un potenziale maggiore di B ci sarà un campo elettrico E diretto da A verso B che agendo sulle cariche le farà spostare da A a B se sono positive e da B ad A se sono negative.

Corrente elettrica e circuiti: riassunto

LA CORRENTE ELETTRICA: RIASSUNTO TERZA MEDIA

LA FUNZIONE DEL GENERATORE ELETTRICO - Se si caricano due sfere conduttrici in modo che assumono potenziali diversi e le colleghiamo con un filo conduttore, di verifica un passaggio di elettroni dalla sfera a potenziale minore alla sfera a potenziale maggiore, fino a quando i potenziali delle due sfere diventeranno uguali e perciò il flusso di elettroni si arresterà. La corrente così ottenuta è quindi transitoria. Per renderla permanente viene usato un dispositivo capace di far mantenere inalterata nel tempo la differenza di potenziale, chiamato generatore elettrico. Un generatore presenta due poli, quello positivo e quello negativo. Se i poli del generatore non sono collegati tra loro, la d.d.p. o tensione che c‘è tra di loro prende il nome di forza elettromotrice (f.e.m.).

Definizione di corrente continua e di corrente alternata

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA: RIASSUNTO

INTENSITA’ DELLA CORRENTE ELETTRICA
Per intensità della corrente elettrica si intende la quantità di carica q che passa attraverso una sezione del conduttore nell’unità di tempo, ossia:
L’intensità della corrente si misura in ampère.
Si definisce corrente continua una corrente che fluisce nello stesso verso e con intensità i costante.

Leggi di Ohm. GLI ELETTRONI DI CONDUZIONE-La struttura cristallina di un metallo è data dal legame metallico, un legame particolare in quanto qualche elettrone dell’orbita più esterna risente del campo elettrico degli atomi circostanti e quindi può staccarsi, trasformando l’atomo in uno ione positivo. Il cristallo risulta formato da un reticolo di ioni attraverso il quale vaga un “gas di elettroni” che rende possibile la conduzione elettrica nei metalli. Tali elettroni sono anche detti elettroni di conduzione. Il loro è un moto a zig-zag dovuto agli urti continui con gli ioni del reticolo. La loro velocità è chiamata velocità di deriva che è estremamente piccola. In presenza di un campo elettrico gli elettroni di conduzione acquistano un moto d’insieme nella direzione di quest’ultimo.