Entropia e disordine

Appunto inviato da federikad94
/5

Piccolo riassunto sull'entropia (1 pagine formato doc)

Come sappiamo dalla 1a legge della termodinamica l’energia interna di un sistema termodinamico resta costante, anche quando esso subisce delle trasformazioni.


Ciò vuol dire che deve esistere una grandezza che misuri il cambiamento che c’è dallo stato iniziale del sistema a quello finale: questa grandezza è l’entropia.

 
L’entropia è una grandezza che ha un solo “verso”, può crescere ma non diminuire, fino al raggiungimento di un massimo, che rappresenta l’equilibrio del sistema (quando non può subire ulteriori cambiamenti). 
L’entropia  è una funzione di stato (dipende solo dallo stato iniziale d finale e non da come siamo arrivati a questi ultimi) quindi per quel che riguarda le trasformazioni reversibili che partono da uno stato e tornano a quello l’entropia è uguale a zero.


L’entropia al livello microscopico è legata al grado di disordine di un sistema (W).
Questa intuizione è dovuta al fisico Ludwig Boltzmann che capì il legame fra i cambiamenti del mondo macroscopico e quelli del mondo microscopico e legò il tutto attraverso questa relazione matematica che è anche incisa sulla sua lapide, come egli volle.
.