Il pianeta Terra: riassunto

Appunto inviato da dreamkiara
/5

Il pianeta Terra: riassunto sulla forma, dimensioni, coordinate geografiche, movimenti, moto di rotazione, moto di rivoluzione terrestre, unità di misura del tempo, tempo vero, tempo civile e fusi orari (5 pagine formato doc)

IL PIANETA TERRA: RIASSUNTO

Il Pianeta Terra.


•    La forma della Terra
Già Pitagora nel V sec. a. C. aveva scoperto la sfericità della Terra. La linea che sembra dividere cielo e Terra viene chiamata orizzonte sensibile.
Due fatti provano che la Terra ha una superficie curva e convessa:
- l’altezza delle stelle sull’orizzonte varia se ci si sposta lungo un meridiano terrestre (linea che unisce il Polo nord con il Polo sud);
- l’orizzonte aumenta di diametro con il crescere dell’altitudine del punto di osservazione.
La curvatura della superficie terrestre è invece provata da:
- la comparsa, o scomparsa, graduale di un oggetto all’orizzonte;
- i viaggi di circumnavigazione;
- l’analogia con gli altri pianeti;
- l’ombra a contorno circolare che la Terra proietta sulla Luna durante le eclissi di Luna;
- la gravità, che agisce ugualmente in tutti i punti.

La terra e i suoi movimenti: rotazione e rivoluzione


PIANETA TERRA: RIASSUNTO BREVE

Il nostro pianeta si presenta schiacciato ai poli. Ciò è dovuto alla forza centrifuga generata dalla rotazione che la Terra compie attorno al proprio asse.

La forma della Terra viene identificata con quella di un geoide, la cui superficie è equipotenziale, ossia tale che in tutti i suoi punti non è uguale l’accelerazione di gravità, ma è uguale il lavoro necessario per portare un determinato oggetto da questa superficie a distanza infinita.
Le dimensioni della Terra. A Eratostene di Cirene dobbiamo il primo sicuro tentativo di misura della circonferenza terrestre. Il suo calcolo si fondava sulla teoria per la quale se si conoscono sia la distanza angolare di due punti della superficie terrestre sullo stesso meridiano, sia la loro distanza lineare, si può arrivare alla lunghezza dell’intero meridiano.

Moto di rivoluzione della terra: riassunto


LA TERRA: RIASSUNTO GEOGRAFIA

Egli appunto convinto che Alessandria e Siene fossero situate sullo stesso meridiano, e conoscendo la loro distanza (5 000 stadi), dopo aver constatato che a mezzogiorno del 21 giugno a Siene il Sole non produceva ombre poiché sulla verticale della città, misurò l’angolo che i raggi del Sole formavano con la verticale, in quello stesso istante, ad Alessandria. Esso risultò essere pari a 1/50 circa della misura angolare di una circonferenza. Fu perciò sufficiente moltiplicare la distanza Siene-Alessandria per 50. Ne conseguì che la circonferenza terrestre misurasse 2 500 000 stadi, ovvero 39 375 km, una cifra molto vicina a quella originale di 40 009 km.

I movimenti della luna: riassunto


I MOVIMENTI DELLA TERRA: ROTAZIONE E RIVOLUZIONE

Oggi sappiamo anche che l’ampiezza dell’arco di un grado di meridiano non è costante: essa aumenta dall’Equatore verso i poli. Ciò conferma la forma schiacciata del nostro pianeta. Lo schiacciamento polare fu messo in evidenza nel XVII sec. con un esperimento condotto da Richer, che aveva constatato come a Parigi un pendolo compisse un’oscillazione completa in un secondo, mentre a Caienna in un tempo più lungo. Poiché Parigi è più vicina ai Poli rispetto a Caienna e visto che il periodo dell’oscillazione di un pendolo è inversamente proporzionale al valore dell’accelerazione di gravità, l’esperimento provò che nella zona equatoriale vi fosse minore forza di gravità e che quindi la Terra è leggermente schiacciata ai Poli e rigonfia all’Equatore. Di conseguenza, la forza centrifuga, che si oppone a quella di gravitazione, è massima all’Equatore e va diminuendo verso i poli.
Il valore del raggio medio terrestre è di circa 6 371 km.