Il Pianeta Terra: riassunto di geografia astronomica

Appunto inviato da cornelius
/5

Riassunto di geografia astronomica sul Pianeta Terra: le dimensioni, la struttura, la forma, il moto di rotazione e rivoluzione e i moti millenari (5 pagine formato doc)

IL PIANETA TERRA RIASSUNTO DI GEOGRAFIA ASTRONOMICA

La Grandezza della Terra. Nel III secolo a.C.

, il matematico Eratostele di Cirene, giunse a una misura più precisa della lunghezza di un meridiano terrestre: ritenendo che Alessandria d’Egitto e Siene, l’odierna Assuan, fossero sullo stesso meridiano, misurò l’angolo che i raggi del Sole formavano con la verticale del luogo il giorno del solstizio d’estate, cioè 7° circa. Supponendo che i raggi del sole fossero paralleli fra loro e conoscendo la distanza fra le due città, Eratostele impostò una proporzione tra archi e angoli corrispondenti ottenendo la misura dell’intera circonferenza terrestre, pari a 250'000 stadi egizi, cioè 39'375 km.

La misurazione del meridiano terrestre, appunti

IL PIANETA TERRA RIASSUNTO TERZA MEDIA

La forma della Terra. Nell’antichità la terra veniva considerata come un disco piatto, fino a Pitagora che ipotizzò la sfericità della terra.

Nel Medioevo si tornò alla credenza del disco piatto fino al 1600 quando subentrò il concetto di ellissoide: solido geometrico paragonabile a una sfera schiacciata ai poli. Si passò in seguito alla teoria ancora in vigore del geoide: figura di riferimento ideale che rappresenta appunto la superficie matematica della Terra e che meglio si approssima alla forma reale di quest’ultima.

Prove della sfericità della terra:
- l’orizzonte sensibile (cioè la porzione di spazio che si può abbracciare con lo sguardo) è sempre circolare e di diametro tanto più maggiore quanto più l’osservatore stesso è situato in alto rispetto alla superficie terrestre.
- Se si osserva di notte una stella si nota che l’altezza di una stella sull’orizzonte, cioè l’angolo compreso tra i raggi della stella e il piano dell’orizzonte, decresce progressivamente da 90° a 0° procedendo dal polo nord all’equatore.
- Di un qualsiasi oggetto in avvicinamento vediamo prima la parte più alta e poi quella più bassa.
- L’ombra proiettata dalla terra sul nostro satellite risulta circolare.
- La Terra è circumnavigabile.

Il Pianeta Terra: riassunto

IL PIANETA TERRA SCIENZE

Prova dello schiacciamento polare: Alla fine del XVII secolo l’astronomo francese Jean Richer compì un’esperienza utilizzando due pendoli uguali posti uno a Parigi e uno a La Caienna, nella Guyana Francese. Notò che con il passare del tempo il pendolo posto a La Caienna, più prossima all’equatore, assumeva un modo di oscillazione più lento rispetto a quello di Parigi, più vicina al polo nord. Un’oscillazione più lenta significa un maggiore periodo T, quindi, tenendo presente la relazione fondamentale del pendolo: T = 2π√(l/g) intuì che se T era maggiore, data la costanza di l, ciò doveva necessariamente dipendere da una diminuzione del valore di g. Ne dedusse che la distanza tra Parigi e il centro della terra dovesse essere minore rispetto a quella tra il centro della terra e La Caienna , quindi la forma della terra era sicuramente più schiacciata ai poli.