I fenomeni vulcanici

Appunto inviato da 16novembre1987
/5

Analisi sui vulcani (1 pagine formato doc)

I FENOMENI VULCANICI I FENOMENI VULCANICI IL VULCANISMO Il vulcanismo è la risalita all'interno della terra, di materiali rocciosi allo stato liquido, mescolati a gas e a vapori, tutti ad alte temperature, che una volta giunti in superficie, si raffreddano rapidamente e si solidificano.
LA FORMA DI UN VULCANO La forma di un edificio vulcanico dipende dai prodotti eruttati, e così abbiamo: Vulcano-strato: è un vulcano a forma di cono, costituito dall'alternanza di strati di lava ( magma fuoriuscito in superficie e privo di gas e vapori ) e di piroclasti. Vulcano a scudo: è un vulcano dalla forma appiattita dovuta dalla notevole fluidità delle lave ( isola Hawaii ) I TIPI DI ERUZIONE I fattori che influenzano il tipo di attività vulcanica sono la viscosità del magma in risalita e il contenuto di aeriformi.
Grazie a questi fattori possiamo distinguere: ATTIVITA' EFFUSIVA DOMINANTE ( magma, materiale fuso presente all'interno della terra, molto fluido) Eruzioni di tipo Hawaiano: sono caratterizzate da abbondanti effusioni di lave molto fluide che danno origine ai vulcani a scudo. I gas, invece, si liberano tranquillamente e sono seguiti da “fontane di lava” alte più di 100m. Eruzioni di tipo islandese: sono caratterizzate sempre da lave molto fluide che escono però da lunghissime fessure. ATTIVITA' EFFUSIVA PREVALENTE ( magma meno fluido ) Eruzioni di tipo stromboliano: sono caratterizzate da un'attività esplosiva regolare dovuta all'accumulo di gas presente nel cratere, e una volta raggiunta una pressione alta la sorta di “tappo”, costituitosi in precedenza, si rompe e inizia l'attività. ATTIVITA' MISTA ( EFFUSIVA - ESPLOSIVA ) Eruzioni di tipo vulcaniano: sono caratterizzate da un meccanismo simile allo stromboliano solo che la lava in tal caso è molto più viscosa e il “tappo” è molto più spesso per questo l'eruzione è più forte. Eruzioni di tipo pliniano o vesuviano: sono caratterizzate dall'estrema violenza dell'esplosione iniziale e i gas escono a velocità elevatissime formando delle colonne che avanzano verso il cielo per chilometri e chilometri. Eruzioni di tipo peléeano: sono caratterizzate dall'emissione di lava ad altissima viscosità e a temperature relativamente bassa ( 600-800°C ). Dall'eruzione si sprigionano grandi nuvole di gas e vapori caldissimi che portano in sospensione molte ceneri. QUELLO CHE ESCE DA UN VULCANO: GAS, LAVE, PIROCLASTI Materiali aeriformi ( gas e vapori ) e materiali solidi ( rocce effusive, cioè derivate dalle lave, e piroclastiti ) sono tipici prodotti dell'attività vulcanica. La natura dei materiali aeriformi non è ancora completamente nota a causa della difficoltà di campionare materiali che si liberano e immediatamente si mescolano con i gas dell'atmosfera. Comunque sappiamo che i prodotti più abbondanti sono il vapor d'acqua, l'anidride carbonica, lo zolfo, l'azoto, il cloro e il fluoro. I materiali solidi prodotti dall'attività vulcanica sono, invece: le colate di lava (