Riassunto di geografia sull'Egitto

Appunto inviato da celiabicci
/5

Egitto, riassunto di geografia turistica sul territorio, vegetazione, economia e arte (2 pagine formato pdf)

EGITTO GEOGRAFIA RIASSUNTO

Egitto, Stato del Nord Africa.

Territorio: si affaccia sul mar mediterraneo a nord e sul mar rosso ad est. Confina con Israele ad est, Sudan
a sud, Libia ad ovest. Comprende anche la penisola del Sinai annessa nel 1967.
I rilievi: il territorio è diviso in due dal Nilo. Ad ovest c’è prima il deserto libico, poi il deserto occidentale ,ed ad est il deserto orientale, che si affaccia sul mar rosso.
Le coste:
· Nel mediterraneo sono alte, tranne che sul delta del Nilo, dove sono sabbiose a causa dei detriti
del fiume.
· Sul mar rosso alterna tratti alti a bassi e sabbiosi ed è orlato da barriere coralline.
Le acque interne: il principale fiume è il Nilo, quasi del tutto navigabile, tranne che al sud.
È lungo 6.671 km ed ha una larghezza dai 500 m ai 2 km. In prossimità del Cairo si divide in due rami: ad ovest Rosetta ed ad est Damietta. Rosetta sfocia ad Alessandria, mentre Damietta nel canale di Suez (un canale artificiale creato dagli inglesi per evitare di circumnavigare l’africa).
La vegetazione: è molto ridotta a causa delle scarse precipitazioni e dell’intenso sfruttamento della valle del Nilo. Lungo la riva del fiume si trovano acacie, palme da dattero e carrubi, mentre in prossimità del delta vi sono loto e bambù.
Gli insediamenti: la popolazione si concentra nell’”Egitto utile”(4% della superficie) e comprende la fascia mediterranea, la zona del delta e la valle del Nilo; il resto del paese è disabitato ad eccezione di piccole oasi.

Tesina sull'Egitto

 

EGITTO GEOGRAFIA TURISTICA

I centri urbani più importanti sono Il Cairo ed Alessandria.
Economia: prima l’economia era basata sulla monocultura del cotone, oggi fa affidamento ai giacimenti di petrolio, di gas naturale e di fosfati naturali e al turismo. È inoltre aumentata la produzione di cereali, canne da zucchero, ortaggi e frutta.
Le risorse turistiche
Arte:
· Civiltà egizia: le opere più famose, ovvero le grandi piramidi dei faraoni Cheope, Chefren e Micerino e la sfinge, si trovano nella piana di Giza, i cui spettacoli notturni dati dai giochi di luce che illuminano queste attrattive richiamano molti turisti. A 700 km a sud del Cairo ci sono gli importanti
complessi archeologici di Luxor, Karnak e la necropoli della Valle dei Re. A sud del paese si trovano invece i grandiosi templi di Abu Simbel, fatti edificare da Ramses II, fatti spostare lì dall’UNESCO, quando è stata costruita la diga di Assuan.
· Il Cairo: è la capitale dell’egitto, famosa per il quartiere medievale islamico. In questo quartiere i monumenti più importanti sono la moschea Ibn Tulun, il mausoleo dell’Imam ash-Shafi’i , la più importante tomba islamica dell’Egitto e la Cittadella. Importante è anche il quartiere copto, dove vi è una cittadella romana e diverse chiese cristiane tra cui la chiesa di San Giorgio.

Tesina sull'Egitto