Asia Occidentale

Appunto inviato da ladyqueen87
/5

Caratteristiche dell'Asia Occidentale (2 pagine formato doc)

L’Asia occidentale si estende dalle rive orientali del Mediterraneo fino all’altopiano iraniano.
Bagnata dal Mar Mediterraneo, dal Mar Rosso e da quello Arabico. Il versante mediterraneo: la parte che si affaccia sul Mediterraneo è composta da una fascia litoranea, pianeggiante o collinare, alle cui spalle si estendono alcune catene montuose (Monti del Libano), la lunga valle dei fiumi Giordano e Oronte e, all’interno, estesi tavolati. La Mesopotamia:è un territorio pianeggiante tra l’Arabia, i rilievi della Siria e l’altopiano dell’Iran. La parte settentrionale è coperta da steppe e quella meridionale è un bassopiano con un suolo fertilissimo.
Ci sono due fiumi: Eufrate e Tigri. La penisola arabica: vi è un esteso tavolato. Verso ovest, ci sono catene montuose e pendenze più lievi verso la Mesopotamia e il Golfo Persico, con coste basse. All’interno della penisola ci sono altopiani rocciosi e vasti deserti sabbiosi. Essa non ha dei veri fiumi, ma solo Uidian. Le piogge alimentano le falde acquifere sotterranee e dove l’acqua c’è naturalmente o dove si possono scavare i pozzi, si sono create delle oasi. L’altopiano iranico: questa zona comprende l’Iran e Afghanistan ed è racchiusa da due fasce di catene montuose, quella dell’Elburz e quella dei Monti Zagros a sud. L’altopiano è privo di fiumi e i corsi d’acqua svaniscono per la fortissima evaporazione o alimentano laghi salati.  IL CLIMA E GLI AMBIENTI Il clima è influenzato dalla presenza e dall’orientamento delle catene montuose che portano ad una forte aridità nelle aree interne perché ostacolano il cammino delle perturbazioni che provengono dalle aree marine piene di umidità. Il clima è umido nelle zone costiere mediterranee, con inverni miti e piovosi e le estati sono molto asciutte. Qui è presente la macchia mediterranea con alberi e arbusti sempre verdi. Le foreste sono state quasi del tutto distrutte e sono presenti rari alberi come il tasso, tigli e abeti, poi prevalgono le coltivazioni. Vi sono esemplari di lupi, volpi, tassi, cinghiali e sciacalli e ovunque ci sono capre, cammelli e asini. Le regioni aride hanno estati caldissime e gli inverni possono essere caldi o freddi (più caldi nella penisola araba e più freddi in Siria e Iran). Inoltre hanno una forte escursione termica giornaliera. La carenza d’acqua porta alle steppe aride o deserti; mentre lungo ai fiumi e ai pozzi, la vegetazione è scarsa. In Siria, i deserti sono interrotti da zone semiaride steppose che permettono l’allevamento nomade di pecore e cammelli.  GLI INSEDIAMENTI E LE ATTIVITA’ Gli insediamenti: la gran parte del territorio dell’Asia occidentale è desertica e priva di abitanti. Le aree più popolate sono le vallate dei fiumi e le pianure costiere. In tutti i paesi della regione, la maggior parte della popolazione vive nelle città. I principali centri urbani sono: Teheran, Baghdad, Beirut, Damasco, Kabul, Riyadh. L’economia: si passa da un’economia modernissima di Isr