Gli aspetti rilevanti dell'Antico Egitto

Appunto inviato da jac123
/5

sintesi degli aspetti più rilevanti dell'Antico Egitto (2 pagine formato doc)

Gli aspetti rilevanti dell'Antico Egitto - Al di fuori dell'area del vicino oriente il principale polo di sviluppo della civiltà urbana fu rappresentato dall'Egitto.
L'Egitto è un dono del Nilo: questa famosa definizione, formata dal grande storico greco Erodoto coglie senza dubbio l'aspetto fondamentale della storia egizia. Si ripeteva, infatti, in questa regione, una situazione analoga a quella del Tigri e dell'Eufrate.

Leggi anche Il Nilo e gli Egizi

I prodotti dell'agricoltura erano vari (anche il papiro da cui si ricavava la carta). La lunghissima striscia di territorio abitato, sulle due rive del Nilo aveva un carattere di notevole compattezza.
A sud il paese era protetto dalle cateratte: a Nord dal mar Mediterraneo; a Est e a Ovest da ampie distese desertiche, queste caratteristiche sprecano l'eccezionale continuità della storia dell'Egitto. La storia dell'Egitto antico viene solitamente inquadrata in un alternarsi di regni e di periodi intermedi. Durante l'antico regno il potere del faraone appare consolidato in forme assolute. La sua persona è oggetto di un'autentica venerazione.

Leggi anche Storia dell'Antico Egitto

Non è un caso che proprio questa sia l'epoca delle piramidi. Viene creato un sistema ben organizzato di governatori locali, che il potere centrale riesce a controllare e a dirigere bene e con grande autorità. Questa posizione di forza del potere centrale viene meno con il primo periodo intermedio, 2200-2040 a.C., per ragioni che non conosciamo, i governatori locali prendono gradualmente il sopravvento, dando vita a principati locali.

Leggi anche Ricerca sullo Stato dell'Egitto

MEDIO REGNO - La crisi del potere centrale fu interrotta da un periodo di rinascita che coincide con il cosiddetto Medio Regno (2040-1786 a.C.). Artefice di questa impresa fu il faraone Sesostri III. Questo sovrano riorganizzò il regno ridimensionando drasticamente il potere dei governatori e dividendo il paese in quattro regioni. Dopo l'equilibrio raggiunto con il Medio Regno, l'Egitto dovette affrontare una nuova fase di crisi in quelle che viene chiamato Secondo Periodo Intermedio (1786-1570 a.C.). L'Egitto subì l'invasione di gruppi di genti semite (Hyksos).