Processi metamorfici delle rocce

Appunto inviato da noveciao
/5

Descrizione di: Processi metamorfici. Facies metamorfiche. Metamorfismo regionale. Metamorfismo di contatto. Metamorfismo cataclastico. Struttura delle rocce metamorfiche. Minerali indice. Minerali nelle rocce: un riepilogo (2 pagine formato doc)

Processi metamorfici

Le rocce magmatiche e sedimentarie, quando si trovano nel sottosuolo, possono subire un surriscaldamento che fa si che si trasformino in rocce metamorfiche.
Una roccia è detta metamorfica se ha subito una trasformazione rispetto alla struttura originaria: la trasformazione può influenzare sia i minerali che compongono la roccia sia la loro forma e disposizione all'interno di questa. Col fenomeno, detto metamorfismo, la roccia si adegua alla struttura ed alla composizione chimica del territorio a condizioni diverse da quelle nelle quali si è formata. Il processo deve avvenire allo stato solido; se avviene una fusione si ha la formazione di magma.
La fusione parziale determinata da rocce metamorfiche può portare ad avere fenomeni di anatessi.

Le cause principali del metamorfismo sono aumento di temperatura e di pressione:
le alte temperature rendono più mobili i componenti delle strutture cristalline, che possono cosi separarsi e riaggregarsi in combinazioni nuove (si verifica così anche polimorfismo). Con temperature superiori a 300°C si hanno reazioni più veloci. Le pressioni alte tendono a far assumere ai minerali forme più compatte e più dense. Temperatura e pressione possono agire simultaneamente o meno: a seconda dell'intensità con cui i due fenomeni agiscono, i processi si dividono in tre tipi: metamorfismo regionale (azione temperatura + pressione), metamorfismo di contatto(temperatura), metamorfismo cataclastico (pressione).

Facies metamorfiche

A seconda di quanto il processo metamorfico è accentuato, tanto maggiori sono le trasformazioni che i minerali subiscono: essi si distinguono per grado di metamorfismo. Il grado metamorfico esprime l'intensità delle azioni alle quali è stata sottoposta la roccia, in particolar modo della temperatura, e si distinguono in bassissimo, basso, medio, alto e altissimo grado. In condizioni di bassissimo grado le caratteristiche metamorfiche sfumano in quelle dei processi sedimentari; in condizioni di altissimo grado i materiali giungono a condizioni prossime alla fusione, assumendo caratteristiche del processo magmatico.