Cos'è il primo soccorso

Appunto inviato da sharongualtieri
/5

regole fondamentali del primo soccorso, il primo soccorso nel cantiere, come va svolto, da chi e con quali attrezzature (3 pagine formato docx)

COS'E' IL PRIMO SOCCORSO

Il primo soccorso.

Cosa è? Il primo soccorso consiste nell’insieme delle modalità di assistenza primaria finalizzate ad intervenire in un primo momento ad infortuni, traumi fisici o malori improvvisi in attesa dell’arrivo dei soccorsi qualificati.
Il decreto ministeriale 15 luglio 2003, n. 388 individua le caratteristiche delle attrezzature di primo soccorso e i requisiti del personale.
Cosa è necessario?
Il datore di lavoro, in un cantiere con oltre 5 operai o con lavori in sotterraneo, deve garantire la presenza delle seguenti attrezzature e alcuni accorgimenti:
•    CASSETTA DEL PRIMO SOCCORSO: deve essere posta presso ciascun luogo e deve essere accessibile e raggiungibile con la segnaletica appropriata.
•    UN MEZZO DI COMUNICAZIONE: deve essere garantita la presenza di un mezzo di comunicazione idoneo a rintracciare il sistema di emergenza (Sistema Sanitario Nazionale) e tutti gli altri numeri da chiamare in caso di emergenza.
•    ACCORDO CON L’UNITA’ SANITARIA LOCALE: l’azienda deve essere in accordo con l’unità sanitaria locale competente per territorio più vicina  all’ubicazione del cantiere.
•    CANTIERE FACILMENTE RAGGIUNGIBILE: i cantieri devono essere necessariamente facili da raggiungere con i mezzi del primo soccorso, come ad esempio l’ambulanza.
•    INFERMIERIA: nei cantieri per i lavori in sotterraneo e i lavori in esterno deve esserci anche un locale adibito a infermeria con almeno 2 letti.

Nel caso che ci sia bisogno del primo soccorso in un cantiere, è particolarmente importante identificare, nell’ambito del piano di primo soccorso del cantiere, le principali fonti di rischio infortunistico. A fronte dei rischi identificati si dovranno fornire delle procedure, sia generali che specifiche, che indichino a tutti i lavoratori ad esempio come avvicinarsi al luogo dell’infortunio, come eliminare la causa che lo ha provocato, come e quali addetti attivare (addetti al soccorso sanitario e/o all’emergenza), ecc. Queste procedure devono essere trasferite a tutti i lavoratori nell’ambito di appositi incontri e tramite la distribuzione di tutto o di parte del fascicolo di primo soccorso.

Primo soccorso: cosa fare


PRIMO PRONTO SOCCORSO: PRINCIPALI RISCHI IN CANTIERE

Principali rischi frequenti in cantiere. In un cantiere i principali rischi che potrebbero necessitare dell’intervento del primo soccorso sono: elettrocuzione, fratture, lussazioni, ustioni, inalazione o ingestione acuta di sostanze chimiche tossiche, danno agli occhi dovuto a polveri, trauma cranico, infarto cardiaco, ferite ed emorragie.

Il pronto soccorso: la respirazione artificiale e il massaggio cardiaco


REGOLE FONDAMENTALI PRIMO SOCCORSO

Da chi è svolto? Per quanto riguarda l’organizzazione del primo soccorso, il primo passaggio è la nomina, da parte del datore di lavoro, del medico competente e degli addetti al primo soccorso e garantire loro una formazione da parte di  che dovrà essere ripetuta ogni 3 anni.
Il ruolo degli addetti al primo soccorso si limita alla gestione di una emergenza sanitaria nell’attesa che siano portati i soccorsi da parte di medici esterni.
Il loro compito consiste nell’organizzazione e nell’attuazione di misure, procedure e azioni prima e durante gli infortuni, in modo che il paziente possa raggiungere nelle migliori condizioni e in minor tempo possibile il luogo di cura.  Gli addetti al primo soccorso devono ricevere un’adeguata formazione correlata da prove in azienda o sul cantiere, simulazioni di infortuni o emergenze e attività su manichino. di seguito si è voluta proporre  una serie di procedure ed indicazioni generali rivolte agli addetti al primo soccorso.

Primo soccorso: come effettuare i primi interventi


PRIMO SOCCORSO: COSA FARE

Cosa deve fare? I principi generali del primo soccorso si applicano ad ogni infortunio o malore indipendentemente dalla gravità. Qualunque sia la tipologia dell’incidente, quindi, il soccorritore deve porsi nelle condizioni di:
1) effettuare l’approccio adeguato alla persona infortunata;
2) salvaguardare se stesso;
3) salvaguardare l’infortunato;
4) chiamare il soccorso esterno;
5) soccorrere l’infortunato.