Centrale idroelettrica: riassunto

Appunto inviato da francescocalimera94
/5

Centrale idroelettrica e il suo funzionamento attraverso le turbine (2 pagine formato doc)

CENTRALE IDROELETTRICA: RIASSUNTO

Le centrali idroelettriche e le turbine. Una diga è uno sbarramento permanente su un corso d'acqua naturale che serve a creare un lago artificiale.
La prima parte di una centrale idroelettrica è costituita dal bacino d’accumulo, un enorme serbatoio di acqua che possiede un energia potenziale il cui valore dipende dal volume dell’ acqua, dal contenuto e dalla sua altezza rispetto alla turbina. L’altezza da considerare parte dalla superficie da dove viene liberata l’acqua fino al punto di ingresso in turbina.
Il bacino viene realizzato sfruttando le caratteristiche del terreno , generalmente si utilizza un bacino naturale. La chiusura del bacino viene realizzata artificialmente tramite una diga, questa è un opera di sbarramento che può essere realizzata sia a gravità, cioè accumulando nel terreno verticalmente fino a costituire uno sbarramento naturale dell’acqua che funziona sfruttando il peso del materiale accumulato. Questo viene realizzato quando l’apertura del bacino è molto ampia e l’altezza della diga è bassa. L’altro metodo di costruzione è costituito da un arco in cemento armato che per la sua forma scarica la forza della diga sulle pareti laterali.
 

Centrale idroelettrica di S. Massenza: storia

L'ENERGIA IDROELETTRICA: RIASSUNTO

Questa diga viene impiegata quando l’apertura del bacino è limitao e l’altezza della diga è alta. Alla base della diga troviamo le opere di presa, che servono a prelevare l’acqua da portare alla centrale e le opere di scarico che servono a scaricare l’acqua del bacino nel fiume a valle. Nell’opera di presa è necessario inserire una griglia per evitare che corpi estranei finiscono in condotta. All’uscita dell’opera di presa inizia la condotta forzata detta cosi perché queste tubature, che hanno una fortissima pendenza, forzano l'acqua, è la costringono a scendere a grande velocità. Questa condotta è costituita da grossi tubi in acciaio che trasportano l’acqua fino alla turbina.
 

ENERGIA IDROELETTRICA: RIASSUNTO SEMPLICE

La turbina è costituita da una grossa ruota metallica alla quale sono unite numerose pale, anch'esse in metallo, e trasforma l’energia cinetica (dell’acqua) in energia meccanica (il movimento rotatorio della turbina). Essa è collegata a sua volta con un'altra macchina : così il suo movimento mette in azione anche la macchina alla quale essa è collegata. Questa macchina è l'alternatore. L'alternatore è una macchina in grado di trasformare in energia elettrica la forza che la turbina gli trasmette con il movimento. Possiamo dunque dire che l'alternatore è la macchina che produce energia elettrica. . Prima di essere convogliata nelle linee di trasmissione che la trasporteranno ai luoghi di utilizzazione, cioè nei tralicci, la corrente elettrica passa attraverso uno speciale apparecchio, che prende il nome di trasformatore.