Sistema operativo: definizione

Appunto inviato da kikkathebest92
/5

gestione sicura, corretta ed efficiente delle risorse, storia dei sistemi operativi, composizione gerarchica del SO (5 pagine formato doc)

Sistema operativo: definizione.

Un sistema operativo è l’insieme di software che garantisce agli utenti una visione astratta delle risorse sia hardware che software, attraverso un interfaccia grafica tra l’utente e il sistema.
La gestione deve essere:
-    Sicura, cerca di ovviare a possibili malfunzionamenti hardware e software e assicura che i dati non vengano persi durante il percorso.
-    Corretta, garantisce agli utenti non autorizzati di non accedere a determinati dati sensibili
-    Efficiente, deve essere in grado di soddisfare tutte le richieste dell’utente nel minor tempo possibile.

Leggi anche Sistema operativo di un computer

Esistono:
•    sistemi proprietari, si può far girare solo in una determinata macchina che può essere
o    adibito solo ad un determinato hardware
o    lo posso adoperare su macchine con hardware diversi (Grado di Portabilità)
•    sistemi dedicati, in cui ci può lavorare una sola persona, dedicato quindi al singolo utente (es.
il personal computer), in contrapposizione alla multiutenza. Il sistema dedicato può aprire più applicazioni contemporaneamente (Multitasking)

Leggi anche Spiegazione del sistema operativo

EVOLUZIONE  DEI  SISTEMI  OPERATIVI. Nei primissimi tempi dell’elaborazione dati (anni ’40) non esisteva il SO (il termine fu introdotto solo negli anni ’60). Il programmatore aveva direttamente accesso a tutte le risorse hw (si poteva programmare solo in linguaggio macchina) e provvedeva a gestire le periferiche scrivendo i propri sottoprogrammi di I/O. Le schede e i pulsanti della consolle costituivano in sostanza le uniche forme di uscita esterna.