Caratteristiche del 'gothic novel': riassunto

Appunto inviato da revenga06
/5

Le caratteristiche del romanzo gotico: riassunto di letteratura inglese con riferimenti a Mary Shelley e al suo romanzo Frankenstein (1 pagine formato doc)

THE GOTHIC NOVEL: RIASSUNTO

Gothic novels, which flourished in great Britain from about 1760 to 1820 and reflected a specific historical moment characterized by an increasing disillusionment with the Enlightenment and rationality.
Gothic novels were addressed to all strata of society, ranging from the members of the working class to the literate gentry. Today’s ghost and horror novels come from the 18th century Gothic novel. Gothic literature can be considered the product of a world which was conscious of social inequity, since it had its origin in a period when the bourgeoisie began to understand its real conditions: the industrialization had destroyed the importance of the single human being and man had become a slave to forces he could not control.
Therefore this kind of literature can be regarded as a reaction against industrialization, and Gothic symbols and characters a denunciation of social problems. The sublime influenced the Gothic novel. In the Gothic novels there is the rejection of constraints and of limits and the exploration of forbidden or denied areas.
 

The gothic novel and Mary Shelley: caratteristiche

GOTHIC NOVEL: CARATTERISTICHE

The setting evokes an atmosphere of horror and fear. It includes ancient settings like isolated castles, mysterious abbeys and convents with hidden passages, dungeons and secret rooms. There is always the protagonist, usually isolated either voluntarily or involuntarily, and a heroine persecuted by a villain who is the embodiment of evil, either by his own fall from grace, or by some implicit malevolence. The wanderer or outcast of many Gothic tales, is the symbol of isolation as he wanders the earth in perpetual exile, usually as a form of divine punishment. The most important Gothic novels are: The Castle of Otranto by Horace Walpole, The Monk by Matthew Lewis and Frankenstein by Mary Shelley.
WORDS OF GOTHIC NOVEL: Elements of nature: wind, especially howling; gusts of wind blowing out lights; rain, especially blowing ;thunder and lightning.
Setting: doors grating on rusty hinges ; clinking chains ; lights in abandoned rooms ; doors suddenly slamming shut ; ruins of buildings ; barking of distant dogs/wolves.
Characters: sighs, moans, howls, strange sounds ; characters trapped in a room ; footsteps approaching ; crazed laughter.
 

GOTHIC NOVEL CHARACTERISTICS

TRADUZONE - Romanzi gotici, che fiorirono in Gran Bretagna da circa il 1760 al 1820 e rispecchiarono un preciso momento storico caratterizzato da una crescente disillusione con l'Illuminismo e la razionalità. i Romanzi gotici erano rivolti a tutti gli strati della società, che vanno dai membri della classe operaia alla piccola nobiltà letterata. il Fantasma di oggi e i romanzi horror provengono dal romanzo gotico 18 secolo. La letteratura gotica può essere considerata il prodotto di un mondo che era consapevole della disuguaglianza sociale, dal momento che ha avuto la sua origine in un periodo in cui la borghesia ha cominciato a capire le sue condizioni reali: l'industrializzazione aveva distrutto l'importanza del singolo essere umano e l'uomo era diventato schiavo di forze che non riusciva a controllare. Pertanto questo tipo di letteratura può essere considerata come una reazione contro l'industrializzazione, e i simboli e i caratteri gotici una denuncia di problemi sociali. Il sublime ha influenzato il romanzo gotico. Nei romanzi gotici vi è il rifiuto delle costrizioni e dei limiti e l'esplorazione delle zone proibite o negate. L'impostazione evoca un'atmosfera di orrore e di paura. Esso include le impostazioni antiche come i castelli isolati, abbazie e conventi misteriosi con passaggi nascosti, sotterranei e stanze segrete. C'è sempre il protagonista, di solito isolato volontariamente o involontariamente, e un'eroina perseguitata da un cattivo che è l'incarnazione del male, sia per la sua stessa caduta in disgrazia, o da qualche malevolenza implicita. Il vagabondo emarginato o di molti racconti gotici, è il simbolo di isolamento, mentre vaga per la terra in esilio perpetuo, di solito come una forma di punizione divina. I romanzi gotici più importanti sono: Il castello di Otranto di Horace Walpole, Il monaco di Matthew Lewis e Frankenstein di Mary Shelley.