Ulisse di Joyce: riassunto

Appunto inviato da revenga06
/5

Riassunto in italiano del romanzo di James Joyce, Ulysses (2 pagine formato doc)

ULISSE JOYCE: RIASSUNTO

L'intero romanzo si svolge in un solo giorno, Giovedì , 16 Giugno 1904 che era speciale per Joyce perché era il giorno in cui Nora Barnacle , sua futura moglie, gli ha fatto la sua dichiarazione d'amore.
Nel corso di questa giornata, tre personaggi principali si svegliano, hanno vari incontri a Dublino, e vanno a dormire diciotto ore dopo. il personaggio centrale, Leopold Bloom, un uomo di mezza età galoppino elettorale(chi fa propaganda) di pubblicità e non praticante Ebreo, è l'uomo comune di Joyce. Lascia la sua casa alle 8:00 per comprare la colazione e torna infine alle due del mattino successivo, nelle ore - di mezzo, gira in molte strade, frequenta un funerale, sopporta disavventure e gioie.
Durante le sue peregrinazioni, Bloom incontra Stephen Dedalus, che è il protagonista alienata di "un ritratto di un artista da giovane", e che diventa, momentaneamente, il suo figlio adottivo: l'uomo comune alienata salva l'artista alienata da un bordello, e lo porta casa dove la paralisi della loro fatica impedisce loro di raggiungere una comunione personale.
 

Ulisse di Joyce: trama e personaggi

RIASSUNTO CAPITOLI ULISSE JOYCE

Infine c'è la moglie Bloom, Molly, una cantante voluttuosa che sta progettando un pomeriggio di adulterio con il suo direttore musicale. Come suggerisce il titolo, Ulisse è legato alla grande Odissea epica di Omero, il racconto di Ulisse e dei suoi viaggi dopo la guerra di Troia. Joyce usa l'Odissea come un quadro strutturale per il suo libro, organizzando i suoi personaggi e gli eventi intorno al modello eroico di Omero, con Bloom come Ulisse, Stephen come suo figlio Telemaco, e Molly come la fedele Penelope. Ulisse è diviso in tre parti e in diciotto episodi, come i suoi capitoli sono di solito chiamati: "telemachiad " "l'Odissea" "Nostos", che incorporano i tre personaggi principali, e imita le tre parti della l'Odissea, mentre i parallelismi omerici sono i più importanti espedienti strutturali nel romanzo, ogni capitolo è ulteriormente organizzato intorno a un'ora diversa, un colore, un organo del corpo, un senso, un simbolo, una tecnica narrativa adatta per l'oggetto. Ulisse è l'apice della creatività di Joyce e riassume i temi e le tecniche che aveva sviluppato nelle sue opere precedenti. è stato progettato come un resoconto dettagliato della vita ordinaria in un giorno qualsiasi di Dublino e Joyce ha pianificato ogni movimento di ogni personaggio in ogni strada come se stesse giocando a scacchi. egli li mise in case che conosceva, a bere nei pub che aveva frequentato, a camminare su ciottoli che ha ripercorso. ha creato la stessa aria di Dublino, l'atmosfera, la sensazione, il luogo, quasi indistinguibili, certamente inseparabili dai suoi personaggi umani. Di conseguenza, Dublino stessa diventa un personaggio in questo romanzo. Stephen Dedalus, Mr Bloom e Mrs Bloom sono più che soggetti: essi rappresentano due aspetti della natura umana. Stefano è puro intelletto e incarna ogni giovane uomo in cerca di maturità, nel suo flusso di coscienza, di solito stimolato da impressioni sensoriali, egli associa le cose per somiglianza.
 

ULISSE DI JOYCE: PERSONAGGI

La signora Bloom sta per carne, dal momento che si identifica totalmente con la sua natura sensuale e la fecondità, la sua linea di pensiero, mentre lei è sdraiata nel buio durante la notte, è portata avanti dai suoi ricordi, innescando un altro da una sorta di associazione che è semplicemente letterale (ad esempio, un uomo nella sua vita, le ricorda di un altro). Mr Bloom, unendo gli estremi, sono tutti, l'intera umanità, nel suo flusso di coscienza, le cose sono collegate da causa ed effetto o per essere vicine nello spazio / tempo. il tema del romanzo, implicato dalla ricerca o dal viaggio, è morale: la vita umana significa sofferenza, cadere ma anche lottare per salire e cercare il bene. Joyce usò "il metodo mitico", risultato dal progresso compiuto dalla psicologia, l'etnologia e l'antropologia, piuttosto che sul "metodo narrativo". questo ha permesso all'autore di fare un parallelismo  con l' Odissea e fornisce il libro con un significato simbolico, croce - temporale, il mito di Omero è stato usato per ingrandire per somiglianza e differenzia le azioni e le persone di una giornata di Dublino, per dare loro un'altra dimensione e ad esprimere l'universale nel particolare.