Le metamorfosi, o L'asino d'oro, di Apuleio: riassunto e struttura

Appunto inviato da tyres
/5

Riassunto breve e struttura del libro Le Metamorfosi di Apuleio (4 pagine formato doc)

LE METAMORFOSI DI APULEIO: RIASSUNTO E STRUTTURA

Le Metamorfosi di Apuelio.

I Libro. I liv.: PROLOGO Il protagonista (in I persona) racconta: Si dirige in Tessaglia a cavallo e incontra due tizi, Aristomene (uno dei due) racconta A Ipata Aristomene incontra Socrate (suo amico) caduto in miseria. Socrate racconta: Derubato da alcuni briganti Socrate giace con Meroe. Racconto di Socrate su potenze magiche e capacità di Meroe.
Nella stanza d’albergo giunge la maga: trasforma Aristomene in testuggine e uccide Socrate. Aristomene temendo d’essere incolpato dell’assassinio tenta il suicidio.
Socrate è vivo. I due si mettono in cammino, ma Socrate muore, Aristomene è, quindi, costretto a fuggire e a stabilirsi in Etolia dove si risposa.
Il protagonista e i due tizi, giunti ad Ipata, si separano. Lucio si reca da Milone che lo ospita.
Dopo essersi recato ai bagni dove incontra Pizia (compagno di scuola), torna a casa da Milone e va a dormire.
II LIBRO - Il giorno seguente Lucio incontra Birrena e si reca a casa della donna che lo avverte delle arti magiche di Panfile (moglie di Milone). Lucio promette a Fotide (serva di Milone) una notte d’amore. A tavola Milone narra:
Storia del caldeo Diafane
Lucio passa una notte d’amore con Fotide. Birrena lo invita ad un banchetto durante il quale Telifrone racconta:
Telifrone da giovane per guadagnare fa la guardia ad un morto; se il cadavere viene mutilato di una parte, il custode deve risarcire col proprio corpo la parte mutilata. Telifrone si addormenta. Il morto resuscita e dice che Telifrone è stato mutilato al suo posto dalle streghe che gli hanno applicato naso e orecchie di cera.
Lucio tornato a casa uccide tre briganti.

Le metamorfosi di Apuleio: analisi

METAMORFOSI DI APULEIO: TRAMA DEL LIBRO 3 E 4

III LIBRO - Durante il processo a Lucio si scopre che i cadaveri sono, in realtà, tre otri. Lucio è stato vittima di uno scherzo in onore della festa al dio Sorriso, è stata Fotide a tendere a Lucio il tranello.
Fotide racconta delle arti magiche di Panfile:
Panfile è innamorata di un giovane beota. L’animazione dei tre otri deriva dal fatto che Fotide non riuscendo a prendere i capelli del giovane amato dalla padrona, indispensabili per l’incantesimo d’amore, prende dei peli di otri di pelle caprina e i tre otri, di notte, attirati dalla magia di Panfile, cercano di entrare in casa.
Lucio (curiositas) vede Panfile trasformarsi in gufo e tenta di imitarla, ma diventa un asino (III, 24), l’unico antidoto è una rosa. Lucio va nella stalla ad attendere il giorno successivo ma arrivano i briganti che rubano l’oro di Milone e costringono Lucio/asino a trasportarlo.
IV LIBRO - Lucio viene bastonato dai contadini per aver mangiato dal loro orto. Dopo un lungo cammino giunge con i briganti nel loro covo e uno di essi racconta:
Criseros a Tebe, suicidio del pretone Zamaco e morte di Alcino
Democare a Platea, Trasileone travestito con una pelle di orso viene ucciso