Poetica di Pascoli: riassunto

Appunto inviato da alessandraguarino93
/5

schema riassuntivo sulle opere di Pascoli. La poetica del fanciullo, Myricae, I canti di Castelvecchio e i poemetti (2 pagine formato doc)

POETICA DI PASCOLI: RIASSUNTO

1855 nasce a S.mauro di romagna (quarto di dieci fratelli)trascorre un'infanzia agiata alla morte del padre (indagherà lo stesso Pascoli, delitto rimasto impunito),della madre e del fratello si trasferisce a rimini con i fratelli.si inscrive alla facoltà di lettere di bologna, si laurea nel'82 in letteratura greca.

Alla morte del fratello maggiore giacomo diviene il capofamiglia, esclude dalla sua vita ogni tipo di relazione sentimentale e punta alla ricostruzione del nido familiare. si stabilisce a massa con le sorelle ida maria, ossessionato da queste vive con angoscia il matrimonio di ida --> aumenta la morbosità nei confronti di maria che non si separerà più da lui.

Poesie di Pascoli, analisi: il Fanciullino, Myricae e Canti di Castelvecchio


POETICA DI PASCOLI IN SINTESI

•    1891 prima edizione Myricae.
•    1892 vince il premio di poesia latina ad amsterdam (altre 12 volte).
•    1895 professore di grammatica greca e latina università di Bologna.
•    1897 poemetti
•    1903 canti di castelvecchio
•    1904 poemi conviviali
•    1905 titolare della cattedra di lettere (prima di carducci) uni BO.
•    "la grande proletaria si è mossa"---> discorso a favore della guerra in Libia
•    aprile 1912 muore.

Analisi poesie di Pascoli


PENSIERO E POETICA DI PASCOLI

Poetica del Fanciullino: sostiene che alli'interno di ogni uomo sia ancora presente il fanciullo, colui che è in grado di cogliere quelle verità nascoste che l'uomo non è più in grado vedere ( aspetti nascosti e profondi delle piccole cose che l'uomo "normale" trascura).Il fanciullino coincide con il poeta, nella parte infantile che nei poeti trova libera espressione.

Guarda il mondo con stupore infantile, come se vedesse tutto per la prima volta.
Il simbolismo pascoliano punta alla valorizzazione del particolare,indica la rivelazione di una strada verso la verità accessibile solo al poeta  (fonosimbolismi,onomatopee,analogie simboliche).
Tendenza di Pascoli a lavorare a più generi di scrittura contemporaneamente. Il tema di fondo a cui si rifanno myricae e i canti di castelvecchio tuttavia è lo stesso : il tema del fanciullino che vede intrecciarsi una tendenza narrativa ed una liricosimbolica.

Giovanni Pascoli: vita, opere e poetica


POETICA DI PASCOLI IL NIDO

Myricae: L'edizione definitiva di Myricae del 1900 contiene 156 componimenti caratterizzati dalla frammentarietà ( non c'è mai un centro) e dall'impressionismo( susseguirsi di impressioni soggettive accostate a particolari oggetivi)significato simbolico assumono le impressioni ricavate dal mondo naturale----> sentimento di mistero e sospensione. La prima edizione avvenne a Livorno e conteneva solo 22 componimenti (si ha un continuo incremento del numero dei testi).Il titolo latino in italiano tamerici è ricavato dalle bucoliche di virgilio, il riferimento alle tamerici indica una poetica del comune,del discorsivo tuttavia il richiamo al mondo classico di virgilio simboleggia la ricerca di elezione.I componimenti sono divisi in sezioni e sono strutturati secondo un criterio,tale criterio di organizzazione sembra rispondere ad una logica metrico-formale . Ciascuna sezione è costituita da una forma metrica ricorrente.Alla logica retorico-formale si aggiunge un criterio tematico-ideologico poichè presentano un discorso costruito su rimandi e parallelismi.