Il testo poetico

Appunto inviato da bostonteaparty
/5

Note su diversi aspetti riguardanti la poesia: la metrica, le figure di suono, le figure retoriche, la rima, il fonosimbolismo, i significati del testo (9 pagine formato doc)

POESIA

I SIGNIFICATI DEL TESTO POETICO


  • DENOTATIVO:il significato letterale che emerge da ciascuna parola; una parola può avere più significati e quindi avere un valore polisemico.
  • CONNOTATIVO: il significato connotativo va al di la di quello letterale, suggerisce aspetti allusivi che il lettore coglie nell'interpretare il testo.
LA METRICA

La metrica è la disciplina che studia le regole convenzionali stabilite per strutturare un testo poetico.

La poesia comunica anche con il suono e il ritmo essa quindi ha in se una musica che da particolari sensazioni ricorrendo a: il tipo di verso, la sua lunghezza, gli accenti ritmici, le cesure, le rime, le strofe e gli accostamenti di suoni.

Nell'800 le regole erano rigide e legate alla corrispondenza tra genere e metrica es.(gli endecasillabi organizzati in un sonetto(4strofe:2quartine e 2terzine) rappresentavano la lirica.

A fine 800 si abbandonano quasi del tutto queste regole e gli scrittori preferiscono il verso libero. In ogni caso versi e strofe rimangono cmq importanti.

IL VERSO E LA SUDDIVISIONE IN SILLABE


Il verso è una riga di una poesia deriva da vertere che significa andare a capo anche se lo spazio non è finito.

Il verso è formato da sillabe il cui numero da di solito nome allo stesso verso.
Nel computo delle sillabe si deve tener presente: - le figure metriche (sinalefe-dialefe-sineresi-dieresi) - l'accentazione della parola finale del verso (tronca-piana-sdrucciola)

1)se una parola finisce per vocale e la parola successiva inizia per vocale le due vocali si fondono in una sola sillaba dando origine alla sinalefe.

.