Cronache di poveri amanti: riassunto dettagliato

Appunto inviato da 8paolella7
/5

Cronache di poveri amanti di Vasco Pratolini: riassunto dettagliato (2 pagine formato doc)

CRONACHE DI POVERI AMANTI: RIASSUNTO DETTAGLIATO

Vasco Pratolini, Cronache di poveri amanti.

Le vicende di cui viene fatta la cronaca riguardano gli abitanti di via del Corno, una popolosa via di Firenze dove vivono ope Le vicende di cui viene fatta la cronaca riguardano gli abitanti di via del Corno, una popolosa via di Firenze dove vivono operai ed artigiani nel periodo in cui il fascismo inizia la sua ascesa. La prima parte del romanzo è quasi completamente ambientata in via del Corno.
Sullo sfondo di questa via l'autore ci racconta le vite di un gran numero di personaggi, la loro povertà, i loro amori, le loro paure, ed insieme a queste storie si intreccia la storia del fascismo e dell'antifascismo vissuto dal basso, da parte della gente povera.

Cronache di poveri amanti: riassunto


CRONACHE DI POVERI AMANTI: RIASSUNTO CAPITOLI

Giulio, un ammonito uscito da poco dal carcere, accetta di nascondere presso il proprio domicilio un sacco contenente una refurtiva, ma, per timore di essere scoperto, poco dopo la affida al carbonaio Nesi. Ciò nonostante viene di nuovo arrestato. La moglie di Giulio, Liliana, viene accolta nella casa della Signora, una figura importante nel romanzo, un'ex prostituta ormai vecchia e molto ricca. Lei, dall'alto del suo appartamento controlla tutto ciò che avviene in via del Corno, e non perde l'occasione per approfittarne. Il carbonaio Nesi, un uomo prepotente che pensa solo al proprio interesse, mantiene in un appartamentino lontano da occhi indiscreti e curiosi, una ragazza di via del Corno di nome Aurora, che aveva sedotto e che da lui ha avuto un figlio. Il Nesi viene tradito da una soffiata a causa della refurtiva che tiene in bottega, e, mentre lo stanno portando in carcere, ormai malato, viene colto da una crisi di cuore dopodiché muore. Quindi Aurora scappa con Otello, figlio di Nesi, facendo credere a tutti che il bambino è loro figlio. Nel frattempo si sviluppano le storie d'amore di Milena e Alfredo, Bianca e Mario, Bruno e Clara, e con queste si intreccia la storia politica che in via del Corno vede partecipe da una parte gli esponenti dell'antifascismo quali Maciste e Alfredo e dall'altra gli esponenti del Fascismo quali Osvaldo e Carlino ed infine Ugo. La prima parte dunque si conclude con l'arrivo in via del Corno di alcune lettere inviate da aurora ed Otello che preannunciano il loro ritorno. Il ritorno di Otello ed Aurora viene accolto con gioia dalle rispettive madri, ed il loro matrimonio, celebrato dopo poco tempo, legalizza la loro unione.

Cronache di poveri amanti: recensione


CRONACHE DI POVERI AMANTI: RIASSUNTO BREVE

Liliana, rimasta sola, si è stabilita definitivamente nella casa della Signora che riversa su di lei tutte le attenzioni che precedentemente riservava per Gesuina un'orfana che alcuni anni prima aveva adottata. Questa nuova situazione turba Gesuina che si sente messa da una parte, ma in seguito ne è contenta, perché si rende conto di aver trovato una libertà che prima non conosceva. Mario, fidanzato di Bianca, va ad abitare in via del Corno. Qui conosce Milena il cui marito, dopo un'aggressione da parte dei fascisti, è ricoverato in sanatorio in fin di vita. Così tra i due nasce un'amicizia. Osvaldo, contrario ai metodi violenti della F