Odissea: riassunto breve

Appunto inviato da morganmotor
/5

Odissea è uno dei grandi poemi epici di Omero. Riassunto dal libro 1 al libro 20 dell'Odissea di Omero (4 pagine formato doc)

ODISSEA: RIASSUNTO LIBRO 1

L’Odissea di Omero.

l primo verso contiene la preghiera; solo nell’Iliade la musa era una dea in generale, mentre nell’Odissea c’è una dea ben precisa la musa che solo nel 24 libro viene specificato il loro numero, cioè una dea in generale che aiuta la memoria del poeta.
L’Odissea rispetto all’Iliade ha una narrazione più compatta:
1-4: telemachia τήλε + μαχομαι
5-8: feacide
9-12. Apologhi di Alcinoo
13-23: ritorno
24: epilogo.

Tema sull'Odissea


ODISSEA RIASSUNTO BREVE

All’inizio c’è il verbo έννεπε moi: già nel proemio si afferma la figura del poeta, c’è una dimensione più narrativa, infatti l’Odissea da alcuni punti di vista può essere considerata il primo romanzo della storia.

È la prima volta nella letteratura che si afferma la figura del poeta, anche se durante il corso del poema scomparirà. Il proemio inizia e finisce con la stessa richiesta, questo stile viene chiamato Ring Composizione ( ripresa dei concetti del primo verso nell’ultimo verso di una poesia). Questa tecnica fa comprendere che l’autore aveva una certa sapienza stilistica presente in tutta l’Odissea.
Nei libri 9-12 c’è Odisseo che narra in flashback, dopo la narrazione torna lineare quando il narratore torna a casa e medita l’uccisione dei pretendenti.
Proposizio: argomento dell’opera che di solito è una parola nell’Odissea è l’eroe. L’autore vuole recuperare la figura dell’eroe dell’Iliade ma con qualcosa d nuovo cioè che è polùtropos che vuol dire multiforme, capace di affrontare l’imprevisto, scaltro, che sa aggirare gli ostacoli), in primo piano viene masse però la versatilità di Odisseo.

Odissea: trama


ODISSEA RIASSUNTO DETTAGLIATO

La caratteristica che nella parola polutropos è la sofferenza che è sinonimo di Pazienza. Egli non è infatti un eroe solitario ma lo diventa infatti lui fra i suoi uomini rappresenta il capo, il migliore, l’unico uomo pio della compagnia, pieno di pietas; gli dei infatti entrano in contatto solo ed esclusivamente con lui, Telemaco a Penelope. Inoltre l’eroe deve rimanere solo perché il suo ritorno è visto come una vera prova (eroe del nostos).
Il poema si apre con il Concilium deorum con una novità: gli dei che parlano sono di meno rispetto a quelli che intervenivano nell’Iliade, parla solo Zeus insieme ad Atena che si intromette nei suoi pensieri (Atena è infatti nata dalla mente di Zeus) dimensione intimistica, non c’è il caos che regnava nelle riunioni dell’Iliade.

Trama dell'Odissea


PROEMIO ODISSEA RIASSUNTO

Telemachia: romanzo di formazione di Telemaco:
•    Confronto con l’altro sesso
•    Mezzo di formazione ( viaggio)
•    Si confronta con la società (assemblea e Menelao) e con la religiosità (Nestore), nei romanzi moderno v’è uno scontro.
•    Confronto con la storia (guerra di troia), nei romanzi d formazione moderni è uno scontro.
•    Confronto con il padre che nei romanzi di formazione moderni è uno scontro.
Telemaco alla fine dell’Odissea diventa un nuovo Odisseo e s’integra nella società.
Il romanzo di formazione antico è diverso da quello moderno perché serve come esempio per i nuovi cittadini.
Libro I - La cosa più importante del concilio degli dei è che Zeus è concentrato su di sé e pensa al ritorno funesto di Agamennone, Atene lo sprona quindi a pensare a Odisseo che sta ancora vagando per il mondo alla ricerca della propria patria, Atena sostiene che Odisseo sia un uomo pio, che non ha mai peccato di hubris e che è puro e solo vittima di un capriccio di Poseidone. Poi Atena s sofferma sui proci che sono impuri e tracotanti: essi saranno messi in guardia da Telemaco ma non lo ascolteranno, in questo modo la loro morte diventa necessaria.