Francesco Guicciardini: riassunto

Appunto inviato da olimpia94
/5

Guicciardini: riassunto della vita, delle opere e del pensiero politico (2 pagine formato rtf)

GUICCIARDINI RIASSUNTO

Francesco Guicciardini.

La vita. Nasce a firenze nel 1483 ha una formazione giuridica, ma intraprende presto la carriera politica-diplomatica. e' uno dei più importanti pensatori politici del rinascimento, in una firenze che attraversa una difficile stagione di instabilità politica, Guicciardini dedica diverse opere al governo della città. egli lega la sua parabola politica alla famiglia fiorentina dei medici, al servizio dei papi medicei riveste importanti ruoli istituzionali in emilia-romagna.
proprio i suoi incarichi politici in romagna lo portano a conoscere machiavelli e a scambiare con lui numerose lettere. come consigliere di papa clemente vii per la politica estera, è uno dei principali artefici dell'alleanza antiimperiale che sfocerà nella lega di cognac nel 1526. le alterne vicende della famiglia dei Medici segnano anche i suoi alterni allontanamenti dalla vita politica è in questepause forzate che Guicciardini si dedica maggiormente alla stesura delle proprie opere. muore il 22 maggio del 1540 mentre è ancora intento a rivedere la storia d'italia.

Ricordi di Guicciardini: analisi e spiegazione

GUICCIARDINI PENSIERO

il pensiero e le opere. l'intensa attività politica e diplomatica di Guicciardini è uno dei presupposti fondamentali della sua scrittura, sviluppa infatti una profonda capacità di analisi delle dinamiche in atto, concretezza dei fatti,le meccaniche del potere e una sensibilità per la complessità delle motivazioni umane.sia in opere giovanili come storie fiorentine come alla fine della vita con storia d'italia alla base dell'indagine storica guicciardiniana non c'è la ricostruzione del passato ai fini eruditi ma una riflessione sulle cause della situazione italiana contemporanea. si concentra in particolare su due punti: le cause della crisi della politica italiana, le forme di governo con riferimento alla situazione di firenze. oltre a proporre un'acuta analisi della politica italiana tra il 400 e 500 esprime in modo originale molto moderno di percepire la realtà, sia nelle opere storiche sia nelle dimensione più privata dei ricordi egli è portatore di una visione del mondo che ha nella complessità il suo dato costitutivo. di qui deriva anche la scarsa fiducia nelle regole generali e nei modelli degli antichi, per lo scrittore ciò che accade non può essere valutato sulla base di schemi preesistenti. quello di Guicciardini è un mondo non sistematico, le eccezioni prevalgono decisamente su una regola cosicchè il solo modo di accedere alla conoscenza risiede nella registrazione dei dati dell'esperienza, è quella che Guicciardini chiama discrezione un misto d'intuito, prudenza e3 pragmatismo che attraverso l'analisi puntuale dei singoli casi garantisce la conoscenza del reale.

Francesco Guicciardini: riassunto della vita, opere e pensiero

GUICCIARDINI PENSIERO POLITICO

sintesi. l'intensa attività politica e diplomatica è uno dei presupposti della sua scrittura. due punti sono i temi centrali della sua riflessione: le cause dell'instabilità politica italiana e le forme di governo. la consapevolezza della complessità della realtà è alla base sia dello stile, che procede per distinzioni e scomposizione, sia della scarsa fiducia nelle regole generali e nei modelli degli antichi. fondamentali si rivalano dunque la discrezione, un misto d'intuito, prudenza e pragmatismo e l'attenzione per l'interesse del singolo e per i singoli casi dell'esperienza o particulare.