Riassunto dettagliato de Il postino di Neruda

Appunto inviato da pin8
/5

Riassunto dettagliato del libro Il postino di Neruda. Brevi commenti personali (4 pagine formato doc)

Riassunto dettagliato de Il postino di Neruda - Nel giugno del 1969 due motivi spinsero il pescatore Mario Jiménez a cambiare lavoro, il primo perché era faticoso alzarsi ogni mattina all'alba per andare e pesca e il secondo perché aveva una bicicletta con cui andava ogni giorno al paese di San Antonio.

Un giorno, come al solito Mario andò al paese e vide un'offerta di lavoro fuori dall'ufficio postale. Andò subito a presentarsi e fu assunto come postino dell'Isla Negra. Doveva portare la corrispondenza ad un unico abitante, il poeta Pablo Neruda, perché era l`unico abbitante. Mario con il suo primo stipendio acquistò una bottiglia di vino per il padre, un pettine d'acciaio, un biglietto per il cinema e il libro “le Odi elementari”, scritto da Neruda.


Leggi anche Vita e opere di Neruda


Il libro voleva darlo al poeta per ricevere una dedica, ma ogni giorno don Pablo prendeva la posta, gli regalava la mancia e rientrava in casa. Mario voleva instaurare un rapporto di amicizia con il poeta, ma il telegrafista Cosme, il suo capo, gli ricordava sempre che i postini non devono disturbare gli utenti. Con il secondo stipendio, Mario acquistò la nuova edizione del libro scritto dal poeta, ma nessuno dei due riuscì a farseli dedicare. Il postino voleva creare un'amicizia con il poeta, mentre gli consegnava le lettere iniziò un dialogo facendo delle domande banali di cui conosceva già la risposta.

Leggi anche Recensione libro Il postino di Neruda

Ad un certo punto del dialogo don Pablo disse la parola metafora, Mario essendo analfabeta non sapeva cosa fossero le metafore, così cominciò un discorso più complesso sulle metafore. Mario con la sua bicicletta ritornò a casa e si mise ad inventare qualche metafora, ma non c'era niente che lo ispirava, allora decise di andare al bar per passare il tempo. Nel bar c'era una nuova cameriera, una ragazza bellissima, Mario capì che era la sua ragazza ideale. Come ogni mattina il postino si recò all'ufficio postale per prendere la corrispondenza.

Leggi anche Scheda del film Il Postino

Tra tutte le lettere c'era un telegramma, Mario lo prese e assicurò che sarebbe ripassato più tardi a prendere le altre lettere. Arrivato dal poeta Mario consegnò il telegramma e gli confessò che si era innamorato di Beatriz Gonzalez, la cameriera dell'osteria. Il postino chiese a don Pablo di scrivere una poesia per Beatriz, in cambio della mancia. Il vate gli rispose che prima avrebbe letto il telegramma e poi ci avrebbe pensato. Il telegramma diceva che Pablo Neruda è stato proposto per la candidatura alla Presidenza del Cile. Neruda decise di andare all'osteria per conoscere la ragazza e per parlare di politica. Mario e il poeta arrivati all'osteria presero due posti vicino al bancone. Si avvicinò Beatriz per chiedere cosa volessero, ma i due rimasero ipnotizzati dalla bellezza della ragazza.