Rosso Malpelo: riassunto dettagliato

Appunto inviato da teresathebest
/5

Malpelo: riassunto dettagliato della novella di Verga (2 pagine formato pdf)

ROSSO MALPELO: RIASSUNTO DETTAGLIATO

Rosso Malpelo era un bambino che viveva a Catania, egli fu’ deluso della morte del padre avvenuta nella cava, dove anch’ egli lavorava.
Egli era sopranominato “Rosso Malpelo” a causa dei suoi capelli rossi, degli occhi grigi,del suo aspetto malandato e infine perche’ era dispettoso e cattivo.
Appena iniziò a lavorare, egli era deriso da tutti, veniva anche picchiato e pestato a sangue, ma non piangeva mai, era molto forte, ed ormai ne aveva fatto l’abitudine, si era anche abituato a lavorare per 14 ore consecutive, tutto questo solo per portare a casa del denaro alla madre e alla sorella, le quali purtroppo non lavoravano.

La morte del padre lo portò ad accettare la crudele realtà che da tempo viveva, molto triste fù la sua morte, egli muorì nella grotta, mentre stava lavorando, gli andò a finire un pilastro adosso.

Rosso Malpelo: riassunto e commento


ROSSO MALPELO: RIASSUNO BREVE

Il padre di Malpelo venne sopranominato “Besta”, perché svolgeva i lavori più pesanti.Alla morte il suo corpo non vene ritrovato perché fù sotterrato dalla polvere, così Malpelo si mise a scavare per trovarlo, ma visto che egli non aveva le unghie non riusciva a scavare, quindi si arrabbiò tanto da arrivare al punto di mordere tutti quegli che cercavano di distogliere il suo pensiero da quello che era successo.
Nonostante la sofferenza Rosso Malpelo tornò a lavorare guadagnando il rispetto di tutti e seminando terrore.

Rosso Malpelo: riassunto breve


ROSSO MALPELO: COMMENTO

Egli non mostrava affetto per nessuno, coltivò un po’ di tenerezza solo per un ragazzino conosciuto a lavoro e sopranominato da tutti “Ranocchio”, perché si lamentava spesso, ma più che affetto, ciò che premeva di più a Malpelo, vedendolo indifeso, era addrestarlo alla vita crudele della cava.

Egli lo picchiava spesso e ogni qual volta Ranocchio piangieva, Rosso lo picchiava ancora più forte e gli diceva che non doveva mostrarsi fragile. Quando ritrovarono il corpo del padre la stessa madre volle cedere le scarpe e i vestiti che indossava quel giorno a Malpelo che a sua volta gli indossava con orgoglio e onore.