Ugo Foscolo: riassunto

Appunto inviato da barbie14
/5

Biografia e pensiero di Ugo Foscolo: riassunto schematico (4 pagine formato doc)

UGO FOSCOLO RIASSUNTO

Ugo Foscolo. Nasce nel 1778 a Zante o Zacinto (isola del mar Ionio allora sotto la Repubblica di Venezia) con madre greca e padre veneziano che lo lascerà solo all’età di 14 anni.
Trascorre una gioiosa infanzia legato soprattutto alla sua isola e ai miti classici greci.
• Nel 1784 si trasferiscono a Spalato dove il padre morirà e dove egli frequenterà le scuole vescovili, da questo momento in poi secondo l’autore stesso egli diventerà un malato di malinconia e ira.
• Nel 1792 si trasferisce a Venezia dove si appassiona alle idee rivoluzionarie che dalla Francia si diffondevano in tutta Europa.
L’ideale politico rivoluzionario e amoroso irrompono nella vita dell’autore insieme ad un interesse per le opere filosofiche e per la frequentazione di grandi autori.
• Nel 1797 è accolto nel salotto di Isabella Teotochi della quale si invaghisce, nello stesso anno viene a contatto con Vittorio Alfieri e cresce sempre di più un ideale giacobino tralasciando quello arcadico; fa rappresentare la tragedia Tieste e rischiando l’arresto si rifugia a Bologna dove compone l’ode “Bonaparte liberatore”.
 

Vita e opere di Ugo Foscolo: riassunto

UGO FOSCOLO SCHEMA

• Torna a Venezia dove vi è una rivoluzione e viene proclamata una repubblica democratica giacobina, l’autore si schiera per l’unione delle repubbliche sotto il tricolore. Questo entusiasmo dura ben poco, infatti con il Trattato di Campoformio (1797, dove Napoleone cede Venezia all’Austria), cresce in Foscolo una delusione per i suoi ideali politici e per la figura di Napoleone.
• Si trasferisce a Milano in volontario esilio, dove incontra importanti scrittori come Parini che considera maestro di dirittura morale e Vincenzo Monti di cui ama la moglie. Dopo poco tempo di inimica il Consiglio Cisalpino per essersi opposto all’insegnamento del latino nelle scuole e nel 1798 si trasferisce a Bologna dove realizza la sua prima stesura del romanzo epistolare “Ultime lettere di Jacopo Ortis”. Riprende intanto la guerra tra Napoleone e gli Austriaci e Foscolo, si arruola con la Guardia Nazionale bolognese alleata dei francesi e proprio mentre combatte viene ferito e ristampa “lode a Bonaparte liberatore” con una lettera critica nei confronti di quest’ultimo.
 

Ugo Foscolo: riassunto breve

UGO FOSCOLO VITA E OPERE

• Nel 1800 viene inviato a Milano e a Firenze dove si innamora di una bellissima donna già destinata in matrimonio. L’evoluzione delle sue opere si trova strettamente legata alle sue esperienze autobiografiche e sentimentali. Tornato a Milano pubblica a sue spese la seconda edizione completa dell’Ortis e deve far fronte ad un altro dolore: suo fratello Giovanni infatti si suicida per debiti di gioco e al quale dedica uno dei più famosi sonetti.
• Nel 1802 a Pisa con il titolo di poesie di Ugo Foscolo pubblica i pochi versi da lui stesso approvati e l’anno seguente fa stampare la traduzione con un dotto commento di un’opera del poeta greco Callimaco.
 

Ugo Foscolo: riassunto

UGO FOSCOLO PENSIERO

• Nel 1804 a Milano, in gravi condizioni economiche, riprende la vita militare ed ottiene un trasferimento in Francia con il grado di capitano; in questi anni Foscolo traduce un’opera dell’inglese Sterne e proprio la vicinanza con questo autore lo indurrà a creare un nuovo personaggio autobiografico. Nei medesimi anni ha una figlia con una giovine di nome Hamilton che gli propone anche il matrimonio ma l’autore, spaventato dalle grandi responsabilità che lo attendono abbandona entrambe.
• 1806 si reca a Parigi per un breve soggiorno per salutare Manzoni e poi va a Venezia per salutare la madre e sosta anche da Cesarotti e da altri uomini illustri; da queste conversazioni nascerà poi la sua più famosa opera: i Sepolcri pubblicato nel 1807.