Goldoni

Appunto inviato da claudxca
/5

Goldoni: vita e rapporto con l'Illuminismo (0 pagine formato docx)

.
Goldoni nacque a Venezia nel 1707 da padre medico, il quale aveva necessità di spostarsi per trovar sistemazione. Goldoni seguì il padre a Perugia, a Rimini, ma da qui scappò, poco dopo, per raggiungere la madre a Chioggia. Laureatosi in legge, dovette subito avviarsi all’avvocatura, dovendo badare da solo alla madre, anche perché il padre morì prematuramente.

LA LOCANDIERA DI GOLDONI>>

Nel frattempo però coltivava la passione per il teatro: inizialmente scrisse tragicommedie e poi si interessò del genere comico, ponendosi in polemica con i canoni della Commedia dell’Arte. Grazie al rapporto di amicizia che lo legava al capocomico di Livorno Medebac, ottenne un contratto, secondo cui Goldoni sarebbe stato pagato profumatamente, occupandosi della stesura di 8 commedie all’anno.


ALFIERI, PARINI, GOLDONI>>

Così facendo, diventava un nuovo tipo di scrittore: non era né un nobile che viveva di rendita, né era al servizio di signorotti, lui guadagnava scrivendo. Scriveva non per un pubblico di letterati, bensì per il mercato e lui sapeva bene qual era la domanda da parte del pubblico.

VITA E OPERE DI GOLDONI>>

Iniziò ad aver successo e riuscì anche a battere la concorrenza di Pietro Chiari. Seguì però un periodo difficile per lui: entrò in conflitto con la compagnia e molti, tra l’altro, gli rimproveravano il fatto che fosse troppo lontano dalla Commedia dell’Arte.