Nascita e sviluppo del romanzo moderno

Appunto inviato da rembart
/5

Storia del romanzo moderno: nascita, sviluppo e tipi di romanzo (3 pagine formato doc)

NASCITA E SVILUPPO DEL ROMANZO MODERNO

Il romanzo moderno nasce in Inghilterra nel 700.

Si possono distinguere 3 tipi fondamentali di impianto narrativo:

- ROMANZO EPISTOLARE, inaugurato da Richardson con Pamela e Clarissa;

- ROMANZO PSEUDO-AUTOBIOGRAFICO, inaugurato da Defoe con Robinson Crusoe;

- ROMANZO IN FORMA EPICA, il cui esponente principale è Fielding, con Tom Jones, dove, a differenza dei primi due tipi in cui la narrazione avviene in prima persona dal protagonista stesso, la storia è raccontata dalla voce fuoricampo di un narratore anonimo, esterno ai fatti narrati, onnisciente.

Per quanto riguarda il romanzo epistolare, nel 800 in Italia si ha ancora Ortis di Foscolo e Storia di una capinera di Verga, ma, la forma destinata a dominare è quella del romanzo in forma epica. È quella che il Manzoni adotta nei Promessi Sposi.

Sino alla metà del 800, il romanzo in Italia è quasi esclusivamente storico e segue il modello scottiano-manzoniano. Forme simili vengono anche adottate da due grandi romanzieri francesi del primo 800, Balzac e Stendhal.

Nascita e sviluppo del romanzo moderno

IL ROMANZO MODERNO NEL 700

In Inghilterra appartiene a questo tipo La fiera della vanità di Tackeray. Non mancano però, in Italia, esempi di romanzi nella forma pseudo-autobiografica, in cui sono i protagonisti a raccontare la propria storia: il più notevole è Le confessioni di un Italiano, di Ippolito Nevio. Nella narrativa inglese, l’esempio più famoso in questa forma è David Copperfield e Charles Dickens.
Lo sfondo è storico, così come i personaggi. Scott fa parlare i contadini con la lingua colta. Manzoni, invece, fa corrispondere la lingua allo status sociale del personaggio. Anche gli anacoluti (=errori), servono a caratterizzare meglio i personaggi. Nella seconda metà dell’800 si affaccia il Realismo.

Storia del romanzo: riassunto e caratteristiche

STORIA DEL ROMANZO

IL ROMANZO REALISTICO
Il romanzo realistico si caratterizza per:
1 - la vita quotidiana di persone dalle mediocre condizione sociale è rappresentato in forma seria, tragica, mentre ancora nell’700 era offerta in luce comica o satirica (Fielding), oppure in forma didattico-moralistica o poetica (Richarson).
2 – il romanzo realista non colloca più i personaggi su uno sfondo generico, ma stabilisce una connessione organica tra l’individuo, le caratteristiche psicologiche, il suo comportamento e le caratteristiche di un particolare ambiente sociale, in un particolare momento storico.
3 – della società contemporanea non vengono dati singoli quadri parziali, ma è offerta una rappresentazione totale.
4 – l’individuo rappresenta le caratteristiche di un determinato tipo sociale (giovane-piccolo borghese di provincia che aspira al successo, finanziere privo di scrupoli, ecc), però non di riduce ad un’astrazione: il personaggio pur nella propria tipicità che esemplifica le caratteristiche di una categoria, evidenzia anche una individualità completa, inconfondibile.

I vari tipi di romanzo: riassunto

TIPI DI ROMANZO: SCHEMA

5 – questa rappresentazione così approfondita della realtà sociale diviene necessariamente anche critica. Il romanzo realistico non dà un rappresentazione “fotograficamente” neutra della realtà sociale, ma porta alla luce in modo critico, le tendenze di fondo.

Robinson Crusoe: riassunto in inglese


6 – sul piano dei procedimenti narrativi, il romanzo realistico adotta il modulo della narrativa del primo ‘800: la voce narrante esterna è onnisciente, descrive ambienti, si introduce nella coscienza di tutti i personaggi, formando le motivazioni dei loro atti, ecc.. Questo modulo narrativo rivela una fiducia nella possibilità di dominare intellettualmente la complessità del reale. Nel romanzo del secondo ‘800 questa visione organica e totale entrerà in crisi. Lo scrittore adotterà un punto di vista narrativo ristretto e parziale, che coincide con la coscienza di un personaggio oppure, come avviene in Verga, soluzioni molto particolare che mettono in crisi il ruolo del narratore onnisciente.

Robinson Crusoe: riassunto e trama