Assassinio sull'Orient-Express: trama e analisi del libro di Agatha Christie

Appunto inviato da sy13
/5

Analisi e trama dettagliata del romanzo Assassinio sull'Orient-Express di Agatha Christie (1 pagine formato doc)

ASSASSINIO SULL'ORIENT EXPRESS: TRAMA

Assassinio sull’Orient-Express di Agatha Christie.

Il libro narra i ragionamenti di un investigatore, Hercule Poirot, il quale ha come unico scopo quello di scovare un assassino.
Questi è in viaggio sul Simplon Orient-Express, che è fermo, bloccato dalla neve.
Dopo pochi minuti viene ritrovato, in uno dei vagoni letto, precisamente quello Istanbul-Calais, il corpo senza vita del signor Ratchett, uno dei 14 passeggeri!!!!!!!
Ciò che salta subito all’occhio è che non si fosse trattato di suicidio, dato che il corpo riportava molteplici ferite inferte con un’arma da taglio.
Le deposizioni di ciascun passeggero avevano un punto in comune tutti avevano visto una donna in chimono che si allontanava dalla stanza della vittima.
La cosa strana di questo delitto è che il corpo presentava molte ferite, ma la cosa più interessante è che erano una diversa dall’altra: alcune erano più profonde, altre più lievi, le quali avevano solo creato dei piccoli tagli superficiali.
Dopo lunghi interrogatori Hercule Poirot riesce a ricostruire il passato del defunto.
Ratchett in realtà era un rapitore...infatti molti anni prima aveva sequestrato una bambina di nome Daisy ai suoi genitori, i quali possedevano molto denaro.
Per liberare la piccola chiese un ingente riscatto, ma dopo aver incassato i soldi scappò e, dopo qualche giorno di ricerche la bambina fu ritrovata priva di vita.

Assassinio sull'Orient Express: scheda libro

ASSASSINIO SULL'ORIENT EXPRESS: TRAMA LIBRO

Dopo l’autopsia sul corpicino, si scoprì che la piccola era morta già da molto tempo...il riscatto era stato pagato sebbene il sequestratore la avesse già uccisa!
Il dolore fu tale che la madre della bambina, che stava per avere un bambino, si ammalò e morì insieme con la creatura non ancora nata.


Invece il pover marito, mezzo impazzito dal dolore in pochi giorni morì di crepacuore.
L’unica traccia che la polizia aveva a quel tempo era che dietro a tutto questo ci fosse la bambinaia che, in un accesso di disperazione, si suicidò, gettandosi da una finestra.  
Dopo circa 6 mesi dall’accaduto, Cassetti venne arrestato pensando fosse il capo della banda che aveva rapito la piccola Daisy, ma avendo raccolto molti soldi riuscì a pagare la cauzione.
Intanto Cassetti aveva avuto tutto il tempo per crearsi una nuova identità, mutando il suo nome in Ratchett.

ASSASSINIO SULL'ORIENT EXPRESS LIBRO TRAMA BREVE

Una signora, in una sua deposizione, affermò che qualcuno, durante la notte del delitto, era entrato e uscito dalla sua camera.
Poi si scoprì che la sua stanza confinava con quella del morto e che era possibile che l’assassino avesse utilizzato quella porta come entrata e come uscita.
Successivamente perquisendo la stanza della donna, l’investigatore trovò un coltello, la presunta arma del delitto.
Continuando su questa pista, il famoso investigatore trovò dei nessi tra la vittima e ciascuno dei passeggeri.
Riuscì a scoprire che uno di questi era imparentato con la piccola Daisy, e che come tale era molto arrabbiato con il rapitore e verso di lui provava rancore.
Il passato di ciascun passeggero era molto interessante e avrebbe deviato le indagini, ma Hercule Poirot riuscì a rimanere lucido e, malgrado gli ostacoli che i passeggeri gli ponevano, riuscì a risolvere il caso.