Il bambino con il pigiama a righe: riassunto breve

Appunto inviato da sarakiki57
/5

Riassunto breve del libro "Il bambino con il pigiama a righe" scritto da John Boyne (4 pagine formato doc)

IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE: RIASSUNTO BREVE 

Il bambino con il pigiama a righe di John Boyne.

La storia parla di un bambino di nove anni, bruno, e della sua famiglia. All'inizio del libro la sua famiglia abitava in una casa a cinque piani a Berlino. La sua famiglia è composta da suo padre che è un soldato, sua madre che fa la casalinga, sua sorella gretel di dodici anni e i suoi nonni, nella stessa casa abitano anche i loro servi, tra cui una in particolare, maria. Un giorno mentre Bruno era tornato da scuola vide che maria stava togliendo dal suo armadio tutti i vestiti anche quelli che bruno non voleva che lei toccasse.
Bruno chiese spiegazioni e infuriato andò dalla madre, lei gli rispose che loro si dovevano trasferire. Per bruno fu una grossa delusione perchè doveva lasciare la sua fantastica casa e non avrebbe mai più visto i suoi tre migliori amici, karl ,martin e daniel, la madre gli disse  che i nonni rimanevano a berlino e che quindi non avrebbe avuto più occasione di vederli, in più si dovevano portare dietro pure la sorella di bruno che lui considerava un caso disperato.

Il bambino con il pigiama a righe: riassunto

IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE: RIASSUNTO CAPITOLO PER CAPITOLO

Bruno chiese anche il perchè di questo trasferimento e la risposta fu che loro si dovevano trasferire a causa del lavoro di suo padre. Bruno però non sapeva con esattezza cosa il padre facesse, ogni volta che lo chiedeva, i suoi  genitori gli rispondevano che il furio (Hitler) aveva grandi progetti per lui. Il furio (Hitler) era un collega del padre che ogni tanto veniva a cena e fra l'altro ci era venuto poco prima di questa notizia. Tutte le sere che il furio (Hitler) doveva venire, in casa c'era molta agitazione, la madre ordinava sempre di lavare i vetri, spolverare, spazzare ecc.... Dopo alcuni giorni che bruno ebbe la notizia, il padre partì.bruno,gretel e la madre partirono pochi giorni a seguire. Con loro venne anche maria e il giorno della partenza bruno fu molto triste, salutò i suoi nonni a cui voleva molto bene e salutò i suoi amici. Arrivati alla nuova casa bruno fu molto deluso e triste perchè la vecchia casa in cui abitavano era grande, con cinque piani e tantissime stanze, che anche se bruno aveva abitato lì per tanti anni, alcuni luoghi della vecchia casa per lui erano ancora misteriosi.

Il bambino con il pigiama a righe: trama

IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE: STORIA VERA

La nuova casa invece aveva solo tre piani,era piccola e aveva poche stanze. La prima cosa che fece fu quella di andare nella sua camera, a lui non piaceva e voleva ritornare a Berlino, ma visto che non poteva si sdraiò sul letto  rassegnato,poco dopo si alzò e andò a guardare fuori dalla finstra e divento’ ancora piu’ triste di quello che era, vide che il giardino era piccolissimo e aveva solo una panchina con sopra una targhetta in cui però non riusciva a leggere cosa ci fosse scritto, ma la cosa che lo attirava di più fu che poco lontano dalla casa c'era una lunghissimo reticolato di cui non riusciva a vederne la fine.