caterina va in città

Appunto inviato da girot
/5

Riassunto del film "CATERINA VA IN CITTA"con analisi dei personaggi (1 pagine formato doc)

CATERINA VA IN CITTA' CATERINA VA IN CITTA' Il padre di Caterina riceve un trasferimento di posto di lavoro a Roma, e qui si trasferisce con la famiglia.
Caterina si trova di fronte a difficoltà d'inserimento. Dapprima frequenta Margherita, con una famiglia di sinistra, poi il rapporto si rompe e, passa dalla parte di Daniela, di destra. Però non riesce ad inserirsi neanche nel suo gruppo. Il padre è frustrato, la madre è nervosa, Caterina esclusa capisce che la sua famiglia non sarà mai del livello sociale delle altre. Il film termina con la fuga del padre, tradito dalla moglie, che si ritrasferisce con Caterina nel luogo d'origine. Caterina è una ragazzina di 13 anni, che vive con la sua famiglia in un paese fuori Roma.
Fa parte del coro lirico della chiesa e ama molto questo tipo di musica. La famiglia si trasferisce qui a Roma e qui sono sconvolti dai suoi modi di vita. Il suo nuovo appartamento è molto modesto e disordinato e, si trova in un squallido. Qui vive anche la prozia in fin di vita. L'ambiente è cupo e un po' triste; l'abbigliamento è fuori moda e, per questo è molto derisa dalle compagne. Caterina è timida e, si lascia molto influenzare dalle amiche; non si confida con i genitori, capisce che sua madre è una donna umiliata, depressa, e spesso le dà della stupida, compatendola e anche per il padre non ha molta stima. Il suo livello sociale comunque non sarà mai come quello delle amiche. Margherita è la prima amica di Caterina, con cui è in classe; i suoi genitori, divorziati, sono di sinistra. La sua casa è arredata in modo disordinato e casuale; l'appartamento è ricco di scansie sommerse di libri. La casa è molto illuminata , ad eccezione della sua camera, sempre profumata d'incenso. La ragazza è sempre truccata, porta vestiti usati, partecipa a manifestazioni a cui porta anche Caterina. Non ha alcun rapporto con la madre, che non sa quasi niente su cosa fa la figlia, questa beve, fuma e si fa tatuaggi; vuole fare l'alternativa e la trasgressiva, l'anticonformista, non rispetta le regole. Suo padre vive in campagna e Margherita a volte lo va a trovare. Vorrebbe che Caterina diventasse “ribelle” come lei, ma non sarà così. Daniela è la seconda amica di Caterina, abita in una grande villa con i genitori, di destra. L'ambiente è molto freddo, ordinato, pulito, spazioso, senza nemmeno un libro e, poco accogliente. È il contrario della casa di Margherita. Daniela indossa abiti firmati, costosi e all'ultima moda; partecipa a belle feste, banchetti, appartiene ad una classe sociale alta, come Margherita. È una ragazza molto viziata, considerata molto carina e snob; ha il proprio autista privato che è l'unica persona che sa veramente i luoghi frequentati da lei. Con le sue amiche oltre a partecipare a feste, ama fare shopping, anche rubando. Sua madre non è consapevole di ciò che fa la figlia perchè pensa solo a se stessa; il padre,invece, è un importante uomo politico.