"Donnarumma all'assalto" di Ottieri

Appunto inviato da peppex90
/5

Breve riassunto del romanzo di Ottiero Ottieri (2 pagine formato doc)

La storia di questo romanzo - pubblicato nel 1959 - è ambientata nell’Italia del Sud alla fine degli anni Cinquanta.
Una grande azienda settentrionale ha deciso di impiantare una nuova fabbrica nel cuore del Mezzogiorno.
Ora deve selezionare il personale adatto, e per questo ha incaricato uno psicologo (il narratore stesso) che sottoponga i candidati a una “valutazione psicotecnica”, per cui vi è una grossa difficoltà dei test di assunzione in fabbrica, per la maggior parte dei quali, dopo le prove scritte, è la volta di quelle pratiche. 


Nel suo diario, lo psicologo registra l’esito del suo lavoro, che si fa via via più coinvolto e commosso, fino a trasformarsi in una vera e propria partecipazione al dramma dei disperati che si aggrappano al miraggio del posto di lavoro per liberare se stessi e le loro famiglie dalla miseria. È lo psicologo che, invece, per dovere professionale, deve decidere il destino di ognuno di loro.


.