Fahrenait 451

Appunto inviato da kiara090
/5

Descrizione e riassunto (3 pagine formato doc)

1) In un mondo immaginario, creato da Ray Bradbury, ci sono dei vigili che hanno il compito di distruggere con il fuoco ogni casa in cui siano stati trovati dei libri.
In questo corpo di militi appartiene Guy Montag, il quale inizialmente crede moltissimo in questa sua "vocazione". Ma, dopo aver conosciuto Clarisse, una ragazza definita "pazza" ma che in realtà si poneva domande sulla vita e sulla gente, inizia a svolgere il suo lavoro con molta riluttanza, sentendo un peso sulla coscienza per un dovere così strano da compiere. In questa realtà è vietato possedere libri e si può addirittura morire bruciati o finire in manicomio per possesso di una biblioteca. Ma Montag comincia a pensare che forse nei libri c'è qualcosa di importante visto che ci sono persone che si fanno bruciare insieme alla loro casa, piuttosto che vivere senza i propri libri.
Così Montag si porta a casa dei testi e inizia a leggerli in segreto: capisce che nel passato c'era un mondo con la libertà di pensiero e prova disgusto per il mondo in cui vive. Si mette in contatto con un anziano professore, Faber, e con lui progetta un piano per far scomparire i militi del fuoco, ma il piano non riesce e, per denuncia della moglie Mildred, Montag è ricercato dai suoi stessi colleghi. Si crea nella notte una caccia all'uomo ripresa in diretta dalla televisione e seguita da milioni di persone. Montag si rifugia a casa del professore e, su consiglio dell'anziano, scappa di nuovo e raggiunge la periferia della città, i così detti luoghi isolati, e raggiunge un gruppo di persone costrette a vivere ai margini del paese. Montag è salvo e la polizia non accettando l'insuccesso cattura un pedone solitario, facendo credere a tutti i telespettatori che si trattava del fuggitivo. Il protagonista, ormai salvo, si aggrega ad alcuni "uomini- libro", cioè persone come lui, ex professori, che decidono di cambiare il mondo e infondere la cultura all'interno dei libri. 2) Il messaggio che l'autore vuole dare ruota intorno alla proibizione dei libri. Il mondo da lui presentato è senza libri e pieno di televisione. Da questa terribile situazione ne esce un mondo desolante e tristissimo. È dai libri che si possono ascoltare le voci dei più grandi scienziati, studiosi, letterati. Èun grande messaggio di libertà quello proposto da Bradbury e si oppone a tutte quelle realtà attuali in cui le idee personali sono messe a tacere, poiché esse non sono gradite a chi detiene il potere politico. Eliminando i libri si rischia di creare un mondo piuttosto superficiale, dominato da vuoti spettacoli e da martellanti messaggi pubblicitari (come quello del dentifricio). La società di Bradbury, vivamente dipinta, ha all'apparenza la felicità come meta più alta in un mondo dove le conoscenze e le idee personali sono pessime. Nessuno ha opinioni o pensieri originali e con l'abolizione dei libri la creatività viene persa completamente. Il romanzo mostra ciò che la censura è in grado di fare ad una società e perché gli uomini