Galileo Galilei: biografia e invenzioni

Appunto inviato da martabeneventi97
/5

Galileo Galilei: biografia, invenzioni più importanti e le sue opere (2 pagine formato docx)

GALILEO GALILEI: BIOGRAFIA E INVENZIONI

Galileo Galilei (1564-1642).

Dialogo sui due massimi sistemi del mondo” (1632). Gli studi propriamente scientifici sono ancora in lingua latina ma quando vuole che il valore delle sue scoperte siano divulgati tra gli uomini scrive in volgare e utilizza il modello letterario del dialogo platonico. Il “Dialogo sui due massimi sistemi del mondo” è infatti un dialogo.
Si serve della letteratura per diffondere le sue scoperte.

Galileo Galilei: vita, opere e pensiero


GALILEO GALILEI: METODO SPERIMENTALE

Dato biografico: Galileo Galilei nasce a Pisa anche se i genitori sono di Firenze. Il padre era il maestro di musica dei Medici. In un primo momento della sua vita il padre lo porta dai frati che si rendono conto del genio del ragazzo. Galileo si sente pronto a indossare l’abito monacale. Ad un certo punto il padre si accorge che ha contratto una malattia agli occhi non curata, allora decide di portarlo via da là. La vista rimarrà molto fragile a causa di questa infezione. Viene iscritto alla facoltà di medicina, anche se lui era più improntato sulle lettere. Alla fine viene spostato da questa università e si sposta in ambito giuridico. Si farà conoscere per alcuni esperimenti progettando una macchina per misurare la pressione. Fa delle lezioni interessanti sull’Inferno di Dante in merito alla distanza dell’Inferno studiando i riferimenti del testo. In quegli anni riceve la cattedra di matematica a Pisa.

Galileo Galilei: riassunto


GALILEO GALILEI: CANNOCCHIALE

I suoi primi studi si basano sul moto del pendolo. Uno degli esperimenti più importanti dimostra che la velocità dei corpi in caduta non è solo dipendente ai loro pesi ma anche la forza di gravità. Anche per un punto di vista economico Galilei cerca di andare a lavorare a Firenze per avere uno stipendio più alto. (1592-1610) accetta la cattedra di matematica di Padova. In questi 18 anni studia intensamente e fa le sue scoperte più importanti. Fa anche delle lezioni private per arrotondare. Studia idraulica e ingegneria. Il culmine delle sue ricerche fu l’invenzione del cannocchiale e riesce ad arrivare per primo a presentare al Doge di Venezia il suo progetto. Questo fu utilissimo per Venezia e suscitò grande ammirazione . Ricevette grandi riconoscimenti. Manda in dono ad alcuni principi italiani il suo progetto perché sa che la fama che ricaverà sarà grande. Non si sposerà mai ma avrà dei figli da Marina Gamba. Ebbe due figlie che spinse ad entrare in convento.

Galileo Galilei: vita e opere


GALILEO GALILEI: OPERE

Opere: Sidereus Nuncius” (1610) relativo alle scoperte di alcune lune di Giove (che chiamerà poi con il nome dei Medici poiché darà loro una sorta di riconoscimento di eternità). Cosimo II lo richiama in Toscana come primo matematico e in questo  periodo cominciano a rilevarsi i primi segnali di contrasto con la Chiesa. Nel 1611 effettua il primo dei suoi numerosi viaggi a Roma per presentare al papa le sue scoperte e per donargli un cannocchiale. E’ accolto favorevolmente dall’aristocrazia entusiasta di vedere questo nuovo strumento. Galileo però inizia a dire che bisogna cambiare la concezione aristotelica  e che troppa gente preferiva credere ad Aristotele che ai loro occhi.