Linea antinovecentistica con Montale e Saba

Appunto inviato da sarakka91
/5

Annotazioni su Montale (vita, Male di vivere, Linguaggio, Raccolta: Ossi di Seppia, Non Chiederci La Parola, Spesso Il Male Di Vivere Ho Incontrato, Cigola La Carrucola Nel Pozzo; Raccolta: Le Occasioni, Non Recidere Forbice Quel Volto, La Casa Dei Doganieri; Raccolta: La Bufera e altro, La Bufera; Raccolta: Satura, Ho Sceso Dandoti Il Braccio) e Saba (vita, Raccolta: Il Canzoniere) (3 pagine formato doc)

LINEA ANTINOVECENTISTICA: cioè una linea poetica ispirata all'impressionismo o al realismo, e dunque antisimbolista e antiermetica, di cui fanno parte: Montale e Saba.

Eugenio Montale

-> Nasce a Genova nel 1896 da una famiglia di commercianti.

La sua passione fu il canto, ma interrompe gli studi alla morte del suo maestro.


Il " Male di vivere" ha origine dal suo chiuso senso di angoscia e pessimismo sulla condizione umana, assume un valore universale. ( A differenza di Leopardi però, che vedeva una natura negativa che non si interessava della vita umana, Montale vede una natura non negativa ma pur sempre indifferente e ragione sulla condizione di disagio umana in modo distaccato, freddo);

Leggi anche Ho sceso, dandoti il braccio

-> con Montale non si parla di sofferenza (in quanto lui assomiglia ai personaggi di Svevo, che stanno bene anche se sono al di fuori della realtà, della vita sociale e di conseguenza dei disadattati).