Riassunto di 5 racconti di Luigi Pirandello

Appunto inviato da kurthim
/5

riassunto di 5 racconti di Luigi Pirandello. Il pipistrello, L'eresia catara, Il corvo di Mizzaro, Musica vecchia e il Capretto nero (2 pagine formato rtf)

Riassunto di 5 racconti di Luigi Pirandello - LUIGI PIRANDELLO.

1-Il pipistrello: A prima vista pare un caso bizzarro, ma in fondo insignificante: un pipistrello che batte con le sue ali viscide sulla faccia di un’attrice nervosa e la fa svenire di ribrezzo tra gli applausi del pubblico che non ha visto il topaccio volante e crede che elle reciti con bella naturalezza la sua parte.

Leggi anche Il teatro di Pirandello

Ma questa novella è più seria e profonda.E’ in essa il contrasto, tipicamente pirandelliano, di due mondi e di due realtà: la realtà creata da un’artista, ed è quella commedia, e la realtà della vita, quale la percepiscono i sensi: ed è quel pipistrello svolazzante sui lumi della ribalta. Due realtà o due illusioni? “si potrebbe dire- scrisse una volta il P.-che non solo per l’artista, ma non esiste per nessuno una rappresentazione, sia creata dall’arte o sia comunque quella che tutti ci facciamo di noi stessi e degli altri e della vita, che si possa credere una realtà.
Sono ,in fondo, una medesima illusione quella dell’arte e quella che comunemente a noi tutti viene dai nostri sensi. Pur non di meno noi chiamiamo vera quella dei nostri sensi e finta quella dell’arte.”

Leggi anche Riassunto sulla poetica di Pirandello

2-l’eresia catara: I catari furono degli eretici al dogma e alla disciplina della Chiesa di Roma che nei secoli XI e XII si diffusero e formarono varie sette (Valdesi, Albigesi…) in Francia,in Spagna,in Germania e in Lombardia. Derivavano dalla più antica setta orientale dei Manichei;predicavano il ritorno della chiesa alla purità e alla povertà dei tempi apostolici, credevano ad una doppia divinità:

Leggi anche Riassunto della vita e opere di Pirandello

una buona che ha creato le anime e una cattiva che ha creato i corpi, prigione dello spirito immortale, consideravano Cristo come un angelo sceso dal cielo per la liberazione delle anime e negavano la sua natura umana; non ammettevano il clero, non credevano al Purgatorio ed ad altre importanti dottrine, consideravano colpa il matrimonio e la generazione dei figli. Vivevano una vita casta e ascetica.