La lunga vita di Marianna Ucria: riassunto dettagliato

Appunto inviato da polly12
/5

"La lunga vita di Marianna Ucria" di Dacia Maraini. Autore-titolo-casa editrice-anno pubblicazione-riassunto-tempo della narrazione-ambientazione-personaggi-lingua e stile narrazione-commento. Riassunto dettagliato de La lunga vita di Marianna Ucria (3 pagine formato doc)

LA LUNGA VITA DI MARIANNA UCRIA: RIASSUNTO DETTAGLIATO

Titolo: La Lunga Vita di Marianna Ucrìa
Autore: Dacia Maraini
Casa Editrice e anno di pubblicazione: Rizzoli (1990).


Genere: romanzo storico
Trama: è la storia di una giovane donna, sordomuta dall’età di 5 anni, che vive in Sicilia agli inizi del 1700.
Data in sposa poco più che bambina allo zio Pietro Ucrìa, Marianna trascorre la sua vita combattendo il suo handicap, derivatole da uno stupro, ricordo che il padre cerca di scacciare dalla mente della ragazza con l’uso di immagini forti come le impiccagioni, cercando di impressionarla e spingerla a dimenticare, augurandosi che con una tale provocazione possa riprendere l’uso della parola.

La lunga vita di Marianna Ucria di Dacia Maraini: riassunto


LA LUNGA VITA DI MARIANNA UCRIA RIASSUNTO CAPITOLI

Marianna passa gran parte delle sue giornate in casa con la servitù, poiché il marito è spesso via per affari, comunicando con l’esterno solo attraverso l’uso di carta e penna, anche perché, chiusa nel suo silenzio, si trova a combattere una lotta personale come donna all’interno di una società stagnante e repressiva, che la considera “inferiore” per la sua condizione.
Diventerà madre e nonna e impegnerà gran parte della sua vita nella costruzione della residenza di famiglia. Alla morte del marito rivestirà anche i panni di capofamiglia, andando a trattare direttamente con i suoi lavoratori.


Imprigionata in se stessa, affina in modo straordinario le proprie sensazioni grazie soprattutto all’uso eccezionale di sensi come l’olfatto e la vista, che spesso le porteranno alla mente i ricordi . Marianna avrà anche altre esperienze amorose, prima con Saro, giovane e bellissimo servo, fratello di Fila, poi con Don Giacomo Camalèo.

La lunga vita di Marianna Ucria: recensione libro


LA LUNGA VITA DI MARIANNA UCRIA PERSONAGGI

Personaggi principali e le loro caratteristiche:
Marianna: la protagonista del romanzo; bellissima donna, riesce a farsi valere, nonostante il suo handicap, nel mondo che la circonda grazie alla sua straordinaria forza di volontà.
L’essere sordomuta la porta a sviluppare in modo straordinario gli altri sensi, fino quasi ad arrivare ad interpretare il pensiero degli altri solo vedendone l’espressione del viso.
Viene data in sposa giovanissima allo zio, uomo da lei non amato, costantemente freddo e distante che la costringe a continui soprusi, non curante del suo dissenso.
Diverrà una donna vera, più forte di tutti i pregiudizi del tempo e riuscirà anche a fare luce sul segreto che l’attanaglia, scoprendo che la sua sordità era dovuta ad un trauma infantile.
Conte Ucrìa: padre amorevole di Marianna; il suo amore per la figlia è l’unico che la ragazza giudica realmente sincero e non frutto di compassione. Infatti, alla sua morte, le lascia in eredità la villa di Bagheria, togliendola al primogenito, e suscitando un grande scandalo.

La lunga vita di Marianna Ucria: riassunto e commento


LA LUNGA VITA DI MARIANNA UCRIA RIASSUNTO LIBRO

Pietro Ucrìa: il marito di Marianna. Uomo stravagante, era morbosamente attaccato ai suoi vestiti rossi, di seta finissima, bordati d’oro e usava portare arzigogolate parrucche. Solitario, dai gesti rigidi e moderati, era dotato di una “dolcezza ruvida” che Marianna diceva aver ereditato dal padre, abituato ad un’idea di amore sulle stile di un rapace sulla sua preda.
La giovane odiava i suoi soprusi e i suoi modi violenti e freddi che lo accompagnavano, anche se, dopo un suo rifiuto, il suo atteggiamento verso di lei si era fatto più schivo e furtivo, come se dovesse rubarle qualcosa.