la morta d un impiegato

Appunto inviato da elisaryan
/5

Riassunto sintetico dell'opera: "LA MORTE DI UN IMPIEGATO" di Anton Cechov (2 pagine formato doc)

LA MORTE DI UN IMPIEGATO di Anton Cechov LA MORTE DI UN IMPIEGATO di Anton Cechov Una magnifica sera Ivan Cervjakov, era comodamente seduto in una poltrona di seconda fila al teatro di operette e assisteva allo spettacolo, quando all'improvviso Cervjakov starnutì.
Si asciugò la bocca e il naso con il fazzoletto e controllò di non aver dato fastidio a nessuno. Si accorse di un vecchietto seduto davanti a lui che si asciugava accuratamente il collo, borbottando parole incomprensibili. Cervjakov lo riconobbe, era un pezzo grosso delle ferrovie, con molta delicatezza chiese scusa, e l'uomo gli disse che non importava, di lasciare stare. Durante lo spettacolo Cervjakov non si sentiva tranquillo così durante l'intervallo tornò a chiedere scusa a Brizzalov.
Arrivato a casa Cervjakov ne parlò a sua moglie che gli consigliò, per il giorno dopo, di andare a scusarsi con l'entità. E così fece si ricusò e Sua Eccellenza gli ripeté che non importava, ma Cervjakov non era ancora convito che Brizzalov avesse capito le sue scuse, così il giorno seguente tornò per l'ennesima volta nell'ufficio, ma Sua Eccellenza lo cacciò via urlando, Cervjakov se ne tornò a casa, si sdraiò sul divano e…morì.