Personalità di Luigi Pirandello - Teatro di Pirandello

Appunto inviato da babyvale93
/5

la personalità di Pirandello nelle sue opere teatrali. Riassunto delle caratteristiche del teatro di Luigi Pirandello (2 pagine formato doc)

TEATRO DI PIRANDELLO RIASSUNTO - La personalità di Luigi Pirandello. Luigi Pirandello non può essere circoscritto in una corrente letteraria ben precisa poiché egli si colloca tra la fine del periodo naturalista e l’inizio del decadentismo.

Il primo importante tentativo di una vera interpretazione globale dell’opera di Luigi Pirandello è da ricercare all’interno del saggio del Tilgher, il quale ha posto l’inflessione sulla saggezza contenuta nell’arte del Pirandello, insistendo sull’importantissima contrapposizione tra la “Vita” e la “Forma”, che ne rappresenterebbe sia il basamento sia il problema fondamentale.

Leggi anche Il teatro di Pirandello: riassunto

TEATRO DI PIRANDELLO GROTTESCO - Passando dalla rappresentazione generale ad una più pertinente valutazione, il Tilgher affermò successivamente che il pensiero di Pirandello non rimane unicamente concettuale ed immateriale ma si fonde con la sofferenza.    
Una opinione sfavorevole sull’opera di Pirandello è stato manifestata da Benedetto Croce, il quale ha ritenuto di non potervi intravedere altro che alcuni spunti artistici soffocanti da un incapace filosofeggiare, ponendo l’accento sul carattere di tipo intellettuale della letteratura di Pirandello.
Bisogna sottolineare la bravura della poesia e dell’arte di Luigi Pirandello, ma anche l’importanza che ha ottenuto nell’opera teatrale, affrontando problemi alquanto moderni per quel tempo e per la novità da lui introdotta nell’utilizzo del linguaggio espressivo, analizzando personaggi dal loro punto di vista e descrivendo situazioni moderne per quel periodo storico.

Leggi anche Vita, opere e teatro di Luigi Pirandello

TEATRO DI PIRANDELLO CARATTERISTICHE - Il teatro di Pirandello può essere davvero considerato una vera e propria innovazione letteraria.
Inizialmente, al principio della sua scrittura e delle sue opere, il Pirandello aveva un indirizzo più legato alla corrente verista, descrivendo i problemi dei suoi personaggi siciliani così come li vivevano.
Un punto chiave che si può ritrovare in molte delle sue opere è la sua visione pessimistica che si può intravedere all’interno dei romanzi più caotici e nelle situazioni più assurde che si vengono a creare.

Leggi anche Pirandello e il teatro: riassunto

TEATRO DI PIRANDELLO SINTESI - Pirandello rifiuta il movimento del Positivismo che riteneva che la scienza potesse dare le soluzioni necessarie all’uomo per comprendere il flusso della vita e dell’esistenza umana. Inoltre egli credeva nel vitalismo, ovvero un flusso e un movimento continuo, perché l’esistenza non è ferma immobile ma si muove, si evolve, si trasforma in continuazione, la vita per Pirandello si può rappresentare attraverso la parola caos, che la descrive in modo appropriato.

Leggi anche Consigli e collegamenti per le tesine su Pirandello