Poirot e le pietre preziose: trama e commento

Appunto inviato da flattia
/5

Trama e commento del libro "Poirot e le pietre preziose" di Agatha Christie (3 pagine formato doc)

POIROT E LE PIETRE PREZIOSE: TRAMA E COMMENTO

Poirot e le pietre preziose di Agatha Christie.
Autore: Agatha Christie
Titolo: Poirot e le pietre preziose
Personaggio/i principale/i: Hercule Poirot, un omino di mezza età con i capelli imbrillantinati e due baffetti attorcigliati sotto il naso
Personaggio/i secondaro/i: il suo amico Hastings che si diverte a fare anche lui l’investigatore con meno fortuna
Tempo e luogo: Inghilterra inizi del 1900
Riassunto.

Il volume che ho letto è composto da cinque storie che vedono l’investigatore Poirot risolvere i casi con la sola deduzione dei fatti.
Nel primo racconto Poirot deve risolvere il caso di un diamante scomparso ad una stellina del cinema e ad una nobildonna inglese.
I due diamanti erano chiamati “la stella d’oriente e d’occidente” ma in realtà era lo stesso gioiello che era stato venduto in america per coprire le avventure amorose della nobildonna con un attore che ora è il marito e produttore dell’attrice americana.
Poirot è testimone del furto avvenuto in casa della nobildonna e il giorno successivo del furto all’attrice. In realtà la nobildonna non aveva il diamante ma in accordo con il suo vecchio amore finge l’aggressione; il diamante all’attrice invece era stato rubato dalla cassaforte dell’albergo.
Poirot con l’aiuto dei giornali scandalistici riesce a farsi raccontare dalla nobildonna la verità e farsi restituire il gioiello dal produttore.

Dieci piccoli indiani di Agatha Christie: riassunto

Nel secondo racconto Poirot viene chiamato a casa di un noto collezionista per la sparizione di alcuni gioielli, più precisamente dei smeraldi appartenuti a Lucrezia Borgia.
Accusati del furto sono quattro personaggi: una nobildonna russa, un miliardario sudafricano, e due amici inglesi. Unici indizi un guanto e un portasigarette nero con inciso le iniziali B e P lasciati nella cassaforte.
Poirot inizia ad interrogare le persone coinvolte individuando il colpevole in Bernard Parker; solo dopo con l’aiuto di un dizionario riesce a risolvere il caso. Infatti si dirige a casa della nobildonna russa e consegnandogli il guanto e il porta sigarette le consiglia di restituire i gioielli rubati.
La soluzione intuita da Poirot è che le iniziali incise sul portasigarette corrispondevano al nome della nobildonna scritte in cirillico.

PERSONAGGI DEL LIBRO POIROT E LE PIETRE PREZIOSE

Nel terzo episodio siamo nella comoda villa di campagna dei Lacey, durante le feste di Natale.
Poirot deve indagare sul furto di un rubino rosso appartenuto ad una famosa famiglia araba e nella vicenda è coinvolto il fidanzato della nipote dei Lacey.
Mentre mangiavano il dolce, il signor Lacey nella sua fetta trova un pezzo di vetro colorato che in realtà era il rubino. Poirot facendo finta di niente se ne impossessa.
Intanto i ragazzi stavano preparando una scena del crimine in suo onore: la morte della cugina.
Alla notte qualcuno fa visita nella sua stanza di Poirot senza trovare nulla.
Alla mattina i ragazzi preparato la messinscena corsero ad avvisare tutti del cadavere della cugina in mezzo alla neve e della presenza di alcune impronte particolari sulla neve.