I promessi sposi riassunto dal cap. 11 al 20

Appunto inviato da benedettagasperi
/5

Brevissimi riassunti di alcuni capitoli de "I promessi sposi" (2 pagine formato doc)

Capitolo 11:
Il capitolo inizia con  don Rodrigo è nervoso perché sa che sta per perdere una scommessa fatta con zio Attilio.
Don Rodrigo invia il Griso, uno dei suoi bravi a Pescarenico per scoprire qualcosa.
Questo, interrogando delle persone, scopre che Agnese e Lucia sono state mandate in un convento a Monza per essere prottte, mentre Renzo è diretto a Milano.
Don Rodrigo invia allora il Grsio a Monza felice della separazione di Renzo e Lucia, per cercaredi impedire che questi ritornassero più insieme.
Nel frattempo, Renzo arriva al convento, ma non trova padre Bonaventura come sperato, così che si dirige verso un tumulto all'interno della città e scopre che è in corso una rivolta per il pane.


Capitolo 12:
Il primo giorno di Renzo a Milano le strade brulicano di gente, che si riuniva in crocchi trasportata da rabbia comune.
Andando avanti coi giorni la crisi persiste, finchè un giorno, la gente si avvia al forno delle grucce, nella strada chiamata la Corsia dei Servi. Furubato tutto: il pane, il denaro del banco, i sacchi di farino, e perfino la pasta che c'era nella media.
Renzo arriva ad un certo punto in piazza Duomo dove la gente sta facendo un falò alimentato da atrezzi, preso dalla curiosità si unisce alla mischia e se ne sta lì a guardare, finchè la folla decide di andaredìalla casa del Vicario di Provvisione a fare giustizia

Capitolo 13:
La casa del vicario viene presa d’assalto dalla folla di malintenzionati tra i quali c’è anche  Renzo che è giunto lì spinto dalla curiosità, che al contrario della gente, ha buone intenzioni.


La calca cerca di assediare la casa, finche ad un tratto giunge il cancelliere Ferrer, il quale credono sia venuto per portare il vicario in prigione e lo lasciano passare tutti senza scrupoli. Invece lui è venuto per portare in salvo il vicario il quale giurava di voler ritirarsi e fare l’eremita.