Romanticismo europeo: temi principali e caratteristiche

Appunto inviato da loverita90
/5

Riassunto delle caratteristiche del Romanticismo europeo e i suoi maggiori esponenti: Madame De Stael, Pietro Giordani, Giovanni Berchet e Alessandro Manzoni (11 pagine formato doc)

ROMANTICISMO EUROPEO: TEMI PRINCIPALI E CARATTERISTICHE

Il Romanticismo.

Il movimento romantico si affaccia in Italia nel 1816, ma è già in atto in Europa (nato in Inghilterra, sviluppato in Francia) dagli ultimi decenni del ‘700.
Distinzione Preliminare: Romanticismo come
- categoria storica: indica un intero periodo nelle sue varie manifestazioni e comprende anche scrittori che avversarono i movimenti romantici ma parteciparono della visione del mondo e delle tendenze di gusto proprie di quel periodo (Foscolo, Leopardi, Carducci)
- movimento: indica gruppi di intellettuali ispirati da una poetica comune espressa in manifesti programmatici e opere teoriche (Il Conciliatore: rivista letteraria del Romanticismo).

Romanticismo europeo e italiano: riassunto

TEMI DEL ROMANTICISMO ITALIANO

In realtà il “Romanticismo” è un’astrazione: il raggruppamento di scrittori, pensatori, artisti in questa categoria è stato ottenuto astraendo le loro caratteristiche comuni; essi sono entità concrete ed individuali. Si può parlare dunque di “Romanticismo Perenne”, poiché quest’astrazione è possibile per tutta la storia culturale: Medioevo, Rinascimento, Barocco, Illuminismo.

I motivi romantici, però, assumono un valore ben preciso qualora si collocano nel contesto degli anni tra ‘700  e ‘800.
Le Tematiche Negative. In questo periodo trionfano le tematiche negative (I Dolori Del Giovane Werther):
dolore, malinconia, tedio (assenza di sensazioni), inquietudine, angoscia, paura, infelicità individuale e cosmica, delusione, disgusto, rifiuto della realtà, vagheggiamento della morte, fascino del male, orrore, mistero.

Romanticismo: tema di italiano

ROMANTICISMO TEMI PRINCIPALI

Le Grandi Trasformazioni Storiche:
-    Rivoluzione Politica dalla Francia a tutta l’Europa: crollo della monarchia assoluta di diritto divino e affermazione dei principi di sovranità popolare, libertà ed eguaglianza contro le idee di autorità e gerarchia (iniziale entusiasmo, finale sdegno)
-    Rivoluzione Industriale in Inghilterra a metà ‘700, in tutta l’Europa nell’800: industrializzazione e dinamismo dirompente che sconvolge le tradizionali stratificazioni sociali egemonia della borghesia (grazie a calcolo, audacia, intraprendenza), aumento della produttività, nuove invenzioni (macchina a vapore) che favoriscono lo sviluppo di trasporti e città industriali, addensamento dello sfruttato proletariato.

Temi del Romanticismo

CARATTERISTICHE DEL ROMANTICISMO

Il Ruolo Dell’Intellettuale
-    si apparta, ma patisce comunque le contraddizioni della realtà in cui vive e perciò le trasfonde nelle sue opere in forma diretta o allusiva  sensibilità dell’artista
-    non è più un aristocratico o un cortigiano che media il consenso al potere, ma è un borghese che può ora godere di una rendita, anche se svolge un’occupazione poco remunerata punto di vista dell’estraniato (=declassato ai margini della società), che prova rabbia, frustrazione, risentimento
-    individuo considerato improduttivo ed inutile in quanto portatore del valore della bellezza disinteressata in netto contrasto con l’utile e il calcolo razionale
-    lacerazione interiore: respinto anche dalla classe borghese da cui proviene, si sente incompreso ed umiliato, cresce in lui il senso di colpa dell’essere diverso atteggiamento ribelle ed anticonformista nei confronti dei valori correnti.

I Movimenti Romantici in Europa
- Germania è il primo paese in cui si affaccia una scuola romantica(gruppo di intellettuali dalle tendenze affini);si erano delineate nel ‘700 tendenze romantiche (Sturm und Drang); fondazione della rivista “Athenaeum” pubblicata a Berlino da Wilhelm e Schlegel.
- Inghilterra il romanticismo inglese si espresse nelle forme liriche; Romanticismo attenuato dei romanzi storici di Walter Scott, che evocano il fascino di epoche passate e di costumi esotici; la narrativa inglese tende al realismo quotidiano(Jane Austen, “Orgoglio e Pregiudizio”)
- Francia Chateaubriand esalta la religione cattolica come fonte di ispirazione poetica e artistica, opponendosi al razionalismo(“Genio del Cristianesimo”) e traccia il ritratto di un eroe romantico inquieto, infelice e maledetto(René); “La Germania” di Madame De Stael; Victor Hugo presenta il manifesto del Romanticismo nella prefazione a Cromwell, sostenendo che nell’arte devono convivere sublime e grottesco, tragico e comico, che le regole di generi devono essere abolite per permettere la libera rappresentazione della natura, che l’imitazione dei modelli è da respingere poiché soffoca l’originalità del genere; sentimentalismo delicato e musicale della poesia lirica di Lamartine; “I fiori del male” di Charles Baudelaire, al confine tra la cultura romantica e il decadentismo; “La commedia umana” di Honorè de Balzac.