Scapigliatura, Naturalismo e Verismo: riassunto

Appunto inviato da belledame
/5

poeti, opere e testi della Scapigliatura, del Verismo e del Naturalismo. Riassunto del movimento la Scapigliatura e le correnti del Naturalismo e Verismo (3 pagine formato doc)

SCAPIGLIATURA NATURALISMO E VERISMO RIASSUNTO

Scapigliatura e naturalismo.

La scapigliatura non è un movimento organizzato,sono un gruppo di intellettuali che vivono nello stesso periodo,negli stessi ambienti(il centro principale è Milano ma si sviluppa anche a Genova e Torino), e che sono accomunati da un'insofferenza per le convenzioni della letteratura contemporanea,per i costumi della società borghese. Il termine scapigliatura fu proposto da Cletto Arrighi nel suo romanzo “La Scapigliatura” per indicare un gruppo di intellettuali ribelli alla loro classe di provenienza e che amano vivere in maniera dissipata.
Il termine ebbe rapida diffusione e fu impiegato come autodefinizione da questi scrittori. Nel gruppo degli scapigliati compare per la prima volta nella cultura italiana dell'ottocento il conflitto fra società e artista. A differenza del romanticismo europeo questo conflitto non si era mai scatenato poiché gli artisti nel risorgimento avevano un preciso ruolo sciale,con la fine di questo periodo,grazie anche ai processi rapidissimi di modernizzazione, questa funzione viene meno,e l'artista è respinto ai margini della società da qui nascono gli atteggiamenti di ribellione radicale alle norme morali e alle convenzioni correnti.

Riassunto: la Scapigliatura

SCAPIGLIATURA RIASSUNTO BREVE

Di fronte alla modernità gli scapigliati assumono un atteggiamento ambivalente:da un lato il loro impulso originario è di orrore e si aggrappano ai valori romantici (bellezza arte e natura), poi però comprendono che questi ideali sono oramai perduti irrimediabilmente e allora si rassegnano a rappresentare il “vero” gli aspetti più crudi e brutali della realtà presente. Questa ambivalenza è un segnale tipico di un'età di trapasso che lascia scrittori ed artisti smarriti. Questa situazione di disagio accomuna gli scapigliati ai romantici europei,così vengono recuperati tutta una serie di temi romantici che la nostra letteratura di primo ottocento non aveva conosciuto:l'esplorazione dell'irrazionale,il sogno,l'allucinazione,il nero,il macabro,il satanismo,il culto mistico della bellezza,l'esotismo e gli atteggiamenti umoristici e ironici. I modelli principali degli scapigliati sono i romantici tedeschi (Hoffmann, Jean Paul,Heine), ma soprattutto Baudelaire il poeta che aveva cantato il vuoto e il disgusto della vita nelle grandi metropoli e l'irraggiungibilità degli antichi ideali.

Tesina sulla Scapigliatura e Verismo

LA SCAPIGLIATURA CARATTERI GENERALI: RIASSUNTO

Gli scapigliati con il loro culto per il vero e per l'orrido introduco in Italia il gusto del nascente Naturalismo; d'altra parte la tensione verso il mistero e l'attrazione per l'esplorazione delle zone buie della psiche anticipano future soluzioni della letteratura decadente. In direzione decadente va anche la loro sensibilità che porta alla fusione dei diversi linguaggi artistici: letteratura e pittura. Daranno vita invece ad un filone sperimentale Dossi e Faldella che violentano la lingua di uso comune con ardite mescolanza di ingredienti e di livello.