La sposa bambina di Beppe Fenoglio: trama e analisi

Appunto inviato da marcosantori99
/5

Trama del racconto "La sposa bambina" di Beppe Fenoglio e analisi del fenomeno delle spose bambine (1 pagine formato doc)

LA SPOSA BAMBINA: TRAMA E ANALISI

Analisi del Testo intitolato “La Sposa Bambina”.  Il racconto che ho letto si intitola “ La sposa bambina “ scritto da Beppe Fenoglio, il testo è della tipologia adolescenziale, qui adolescenza negata.

La vicenda narrata si svolge in un tempo passato, gli ambienti sono piuttosto esterni ed i luoghi anch’essi sono per lo più esterni. La protagonista del testo è Catinina, una ragazza con appena tredici anni.
Altri personaggi con altrettanta importanza sono: lo sposo, la famiglia di Catinina, il vecchio, il parente di lui e il panettiere del paese di Murazzano. Il narratore della vicenda è esterno ma onnisciente alle vicende accadute.
Il seguente testo ci rimanda ad una tremenda ed impressionante realtà che ancora tutt’oggi si manifesta in alcuni paesi del mondo, come specialmente nei paesi arabi e asiatici. In questi stati le donne debbono porsi in condizioni di sottomissione: una delle realtà più sconcertanti.
Dal punto di vista legislativo non sembrano di esserci problemi. La legge dichiara la donna alla parità dell’uomo, ella ha gli stessi diritti e doveri e non è presente alcuna discriminazione. I problemi si presentano, invece, nel campo religioso quando viene fatta una rigida ed estrema interpretazione dei relativi testi sacri. Così, in virtù di questi precetti, le donne sono private persino dei fondamentali diritti umani e civili e sono obbligate a coprire totalmente il proprio corpo nonché il proprio viso.

Cos'è la famiglia: tesina

IL FENOMENO DELLA SPOSA BAMBINA

Un’altra forma di scandalo ancora oggi presente in alcune parti del mondo è il caso delle “spose bambine”, ovvero dei matrimoni combinati. Nasce così l’adolescenza negata. Questo caso era frequente nei tempi passati ed è ripetuto tutt’ora in molti paesi orientali.
Il matrimonio imposto è quello in cui una o entrambe le persone coinvolte debbono unirsi contro la propria volontà. Secondo l’articolo 16 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, è innanzi tutto una violazione dei diritti civili. Siffatti secondo l’articolo predetto poc’anzi il matrimonio potrà essere concluso solo con il libero e pieno consenso dei futuri sposi. Nonostante questo, però, in tali stati ciò non viene rispettato perché è portato a considerare i precetti religiosi più importanti dei precetti civili,  vivendo in funzione di essi.