Storia di una ladra di libri: trama

Appunto inviato da babyvale93
/5

breve trama del romanzo "Storia di una ladra di libri", le vicende sono ambientate negli anni della Seconda guerra mondiale in Germania (2 pagine formato docx)

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI: TRAMA

Storia di una ladra di libri. Il romanzo dal titolo Storia di una ladra di libri si apre descrivendo la morte, vista come un qualcosa di misterioso ed affascinante e si svolge nell’anno 1938 in Germania.

La protagonista della storia ha il nome di Liesel Meminger, una bella bambina di nove anni in viaggio con il fratello e la loro mamma sul treno, in questa occasione il fratello minore della ragazzina muore tragicamente. Purtroppo molto giovane conosce cos’è la morte, la morte di un fratello così piccolo, e proprio al funerale la Liesel ruba un libro riguardante il lavoro del becchino.    
La madre di Liesel fa parte del partito comunista e non può tenere la bambina ma deve scappare dalla Germania per il nazismo e quindi la bambina viene data in adozione alla famiglia Hubermann, la cui madre adottiva è severa mentre il padre non lavora come imbianchino perché non iscritto al partito nazista.

Tesina sul Nazionalsocialismo


STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI: TRAMA LIBRO

La bambina il primo giorno di scuola fa amicizia con un ragazzino vicino di casa della sua nuova famiglia ma durante la lezione dichiara di esser analfabeta ovvero di non sapere né leggere ma nemmeno scrivere per cui viene derisa e presa in giro dai suoi nuovi compagni di classe ma lei, in risposta, ottiene il loro rispetto picchiando colui che era capo del gruppo che la derideva.  Quella sera, tornata a casa, il padre adottivo Hans Hubermann scopre che la bambina non sa leggere e scrivere e inizia ad insegnarle proprio utilizzando il libro dei becchini che la bambina possedeva. Proprio da quel momento per Liesel nasce una vera passione per la lettura dei libri.

Il problema è che durante la cerimonia una donna aveva visto Liesel rubare il libro condannato.

La presa al potere di Hitler: riassunto del Nazismo


STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI: TRAMA E FINALE

Liesel partecipa ad una funzione hitleriana in cui vengono bruciati tutti quei libri considerati contaminanti per il popolo nazista e durante questo rito la ragazza ruba un libro che era caduto e non si era incendiato e, arrivata a casa, inizia a leggerlo. Il padre scoperto l’accaduto prega la figlia di non rivelare a nessuno questo fatto. Nella casa di Hansmann arriva un giovane ebreo di nome Max che deve essere rifugiato in un posto al sicuro in cantina, amico del padre con cui ha fatto la prima guerra mondiale, inizia una amicizia con la piccola Liesel.    

Riassunto del Nazismo


STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI COME FINISCE

Un giorno Liesel si reca a casa della moglie del sindaco e in lei riconosce la donna che ha visto rubare il libro che doveva essere bruciato perché anti-Hitler. La donna però non la denuncia e anzi fa vedere a Liesel la sua personale biblioteca che ha in casa e le dice che quando vuole può recarsi a leggere i suoi libri perché ha riconosciuto in lei il figlio scomparso in guerra che amava leggere come lei.