La vita accanto: riassunto

Appunto inviato da baccialberto
/5

trama del romanzo "La vita accanto" di Mariapia Veladiano (3 pagine formato pdf)

LA VITA ACCANTO RIASSUNTO

La vita accanto di Mariapia Veladiano.

Questa bambina di nome Rebecca nasce brutta e molto sfortunata, suo padre è dottore e quando sua madre l'ha partorita l'ostetrica non sapeva cosa dirgli perchè effettivamente era bruttta; non la voleva nessuno neanche sua madre. Suo padre l' aveva portata per qualche mese nello spogliatoio delle signore e veniva allattata dall' infermiera di suo padre accarezzandole il capo come se fosse un cane. Ma durò poco perchè suo padre si accorse che con la presenza della bimba perdeva molte pazienti in stato di gravidanza. La zia Erminia voleva che andasse all' asilo, lei insegnava al conservatorio e quando tornava a casa doveva fare tutte le faccende pechè la domestica quasi sempre mancava.
Maddalena era una sua paziente a cui gli morirono i suoi figli e quindi di questa bimba brutta se ne prese cura lei isegnandogli a fare i dolci ecc. La zia Ermenia era il fratello di suo padre, non aveva il marito e usciva soltanto di sera. Un giorno nel mezzo delle sue conversazioni la zia prese i polsi della bimba dicendo che ha le mani da musicista e quindi si impegnò ad insegnargli come suonare il pianoforte e la bimba riuscì ad apprendere molto in fretta.

La vita accanto di Mariapia Valediano: recensione libro


LA VITA ACCANTO RIASSUNTO DETTAGLIATO

All' età di 5 anni entrò nel conservatorio e fece l' esame di ammissione come voleva suo padre, fu ammessa con 10 su 10 e quando tornò a casa trovò suo padre che gli chiese come era andata; gli disse il risultato e Maddalena intervenendo disse che ora suonerai ma suo padre rispose vedremo.
L' ultimo giorno di settembre iniziò la scuola ma lei (la bimba) non capiva perchè suo padre non l'aveva iscritta all' asilo e perchè non volesse che freguentasse il conservatorio.
Entrata a scuola si sedette accanto ad una bambina bionda, bianca e grossissima; si chiamava Lucilla; come maestra aveva Albertina che come gli spiega Lucilla era la sua zia (sorella di sua madre) che considerava tutti uguali, era molto brava ma severissima.
Tornata a casa Maddalena gli chiese se fosse mai stata a Venezia a vedere le navi a vela; la bimba effettivamente non c' era mai stata ma il giorno che decisero di andarci lei si ammalò; il terzo giorno di malattia vense a trovarla la sua compagna di classe Lucilla e parlando cominciarono a farsi delle domande come: dov'è tua madre? Rebecca rispose che era malata. Rebecca gli chiese se aveva un padre e lei gli rispose che era pedofilo ed erano in bocca di tutti quindi era meglio non averlo.

La vita accanto: recensione


LA VITA ACCANTO DI MARIAPIA VELADIANO RIASSUNTO

Un giorno Rebecca decise di andare a casa di Lucilla, era la prima volta che usciva di casa e Lucilla gli spiegò con chiarezza cosa aveva fatto suo padre: lui era un insegnante di greco e latino e se ne andato un paio di anni fa con una ragazza bellissima molto giovane vendendo la casa di nascosto e svuotando il conto in banca. Di Lucilla gli stupiva la povertà in cui viveva, se si rompeva qualcosa rimaneva rotto perchè sua madre aveva dovuto comprargli il mese prima tutti i quaderni per la scuola, per fortuna i libri gli furono passati dalla sua zia maestra.