Petronio: riassunto di latino

Appunto inviato da manuelscribano
/5

Petronio: riassunto di latino sulla vita, la poetica, la tecnica narrativa, lo stile letterario e del Satyricon (1 pagine formato txt)

PETRONIO: RIASSUNTO DI LATINO

Petronio, vita.

L'autore del 'Satyricon' e' una figura per molti aspetti misteriosa.Gia' in eta' umanistica fu avanzata l'ipotesi di identificare questo Petronius Arbitrer con Gaio Petronio,un eccentrico personaggio che fu figura di spicco nella corte neroniana.Nonostante alcune bizzarre abitudini,Petronio sarebbe stato proconsole in Bitinia e in seguito console,dimostrando buone doti di comando.Tornato a Roma,sarebbe entrato nella cerchia degli amici piu' intimi di Nerone.In seguito il prefetto del pretorio Tigellino,mosso da invidia,accuso' Petronio di essere tra i promotori della congiura dei Pisoni,presentando false prove.Ormai certo della condanna,nel 66 d.C. Petronio scelse il suicidio,mettendo in scena la propria morte con la stessa stravagante raffinatezza che lo aveva contraddistinto in vita.Quasi in una parodia di un suicidio stoico,egli trascorse infatti le sue ultime ore a banchetto,conversando e facendosi recitare carmi leggeri,senza dimenticare di denunciare le nefandezze di Nerone.

Petronio e il Satyricon: riassunto


PETRONIO: RIASSUNTO SATYRICON

Il Satyricon, trama.

I codici tramandano per il titolo la forma 'Satyricon' o anche 'Saturae'.Tale titolo puo' essere inteso sia nel senso di <>,sia nel significato di <>,ovvero <>.Le due interpretazioni del resto non si escludono,anzi si integrano in una doppia indicazione:opera comico-satirica di contenuto licenzioso.Cosi'come ci e' pervenuto,il 'Satyricon' e' una narrazione mista di prosa e di versi,giuntaci incompleta.Secondo i codici,quanto ci e' noto corrisponderebbe a parte dei libri XV e XVI dell'opera originale.Ci troviamo quindi di fronte non a un testo concluso,ma a un segmento di un'ampia e perduta narrazione. Protagonista della vicenda e io-narrante e' lo 'scholasticus' Encolpio,uno studente sempre a corto di denari,che vive di espedienti insieme al giovane servo ed amante Gitone,affiancato dall'infido amico Ascilto,egli pure studente.

Petronio e il Satyricon: riassunto dettagliato


PETRONIO: RIASSUNTO VITA E OPERE

Dalle allusioni al passato si deduce in parte l'antefatto:Encolpio deve aver compiuto una grave violazione verso Priapo,divinita'fallica dalla cui ira e' perseguitato,come lo fu Ulisse dal Dio del mare e Enea da Giunone.La prima sezione si svolge in una citta' del litorale campano,forse Napoli o Pozzuoli,dove una sacerdotessa di Priapo di nome Quartilla,di cui i giovani hanno in passato profanato una cerimonia,ritrova i tre i li costringe ad ogni sorta di sevizie erotiche,finche' riescono a darsi alla fuga.La seconda sezione e' la sequenza piu' nota e meglio conservata del romanzo,comprende il grottesco banchetto offerto dal ricchissimo ma rozzo liberto Trimalchione.La cena si risolve in una girandola di trovate e culmina nella declamazione,da parte di Trimalchione,del suo stravagante testamento.Nella terza sezione Encolpio,disperato perche' il bel Gitone lo ha abbandonato per seguire Ascilto,si reca in una pinacoteca,dove stringe amicizia con il poetastro Eumolpo.Poco dopo,Encolpio ritrova il ragazzo amato che lo prega di riprenderlo con se'.Si compone cosi' un nuovo terzetto:Encolpio,Gitone e il poeta Eumolpo.