Cicerone

Appunto inviato da ps13
/5

Riassunto della vita del noto oratore romano (4 pagine formato doc)

Cicerone
Marco Tullio Cicerone nacque ad Arpino nel 106 a.C.
da una ricca famiglia equestre. Fin da giovane si trasferì a Roma dove studio molte materie tra cui diritto filosofia e letteratura, allo stesso tempo cominciò a frequentare i più grandi oratori tra cui il suo futuro acerrimo nemico Ortensio Ortalo. Nel 81 a.C. cominciò con l’attività processuale, e nello stesso anno pronunciò la sua prima orazione la Pro Quinctio, mentre nell’80 a.C. la pro Roscio Amerino.
Nel 75 a.C. iniziò la carriera di politico come questore di Lilibeo, e proprio i cittadini di Lilibeo si fecero rappresentare da Cicerone nella causa contro Verre, ex governatore, e fu in questo evento che Cicerone pronunciò e pubblicò le Verrine. Nel 63 a.C. fu nominato console e nello stesso anno si oppose con ben 4 orazioni alla “De lege agraria” e all’elezione di Catilina come console per l’anno successivo. 
 
 
Catilina poi ordì una congiura per impadronirsi illegalmente del potere, ma Cicerone lo scoprì e lo denunciò in Senato con due orazioni (1° e 2° Catilinaria). Il senato costrinse Catilina ad abbandonare Roma. Cicerone non contento di ciò fece perseguitare i seguaci di Catilina e con altre due orazioni (3° e 4° Catilinaria) ottenne la condanna a morte dei seguaci di Catilina. Nel 60 a.C. Cicerone rimase politicamente isolato a causa del primo triumvirato dove fu escluso. Nel 58 a.C. Cicerone fu accusato da Clodio di aver giustiziato illegalmente i seguaci di Catilina e questa accusa costò a Cicerone l’esilio da Roma. L’anno successivo Cicerone fu richiamato a Roma per delibera del Senato. 
 
 
Dopo il 56 a.C. risalgono le orazioni più importanti di Cicerone tra cui la Pro Caelio e la Pro Sextio, sempre nello stesso anno Cicerone pronunciò un'altra orazione in Senato per appoggiare la richiesta di Cesare, ovvero del rinnovo del proconsolato in Gallia. Nel 52 a.C. Cicerone prese le difese di Milone il quale uccise Clodio in uno scontro armato. Nel 51 a.C. Cicerone divenne proconsole nella provincia di Cilicia.