Seneca: vita e opere riassunto

Appunto inviato da luigibrudetti
/5

Riassunto della vita e delle opere principali dello scrittore e filosofo latino Seneca (10 pagine formato pdf)

SENECA: VITA E OPERE RIASSUNTO

Vita di Seneca.

Nasce nel 4 a.C a Cordova in Spagna , da una famiglia agiata. Fu condotto a Roma dove svolse la sua istruzione filosofica e retorica. Per volere del padre intraprese il cursus honorum e rivestì la questura in un anno non definito. Per le sue grandissime doti di poeta, filosofo e oratore , fu ostacolato da tutti e 3 gli imperatori del suo periodo , per invidia. Infatti Caligola tentò di ucciderlo, Claudio lo condanno in esilio per 9 anni, e Nerone ( che fu anche allievo di Seneca) con un pretesto , lo condannò a morte.
Dialogi.
I Dialogi sono un gruppo di testi di argomenti filosofici , appartenenti al genere della consolatio e che hanno alla base una impostazione diabatrica.Sono state scritte nel suo periodo di esilio.

Riassunto su Seneca: vita e opere


SENECA: RIASSUNTO PENSIERO

Impianto dell’opera: Consolatio ad Marciam consola Marcia per la morte del figlio.In questa opera dice che :la morte o non è un male ( è il nulla) o è l’acceso ad una vita migliore.
Consolatio ad Helviam matrem Lettera alla madre , che soffre per la sua condanna. Seneca in questa opera , attraverso tecniche di filosofia greca esprime che l’esilio non è un male ma solo un passaggio momentaneo di luogo. Trasmette la sua magnanimità e serenità.
Consolatio ad Polybium Rivolta a polibio ( un potente liberto di claudio).Prestesto per rivolgere al sovrano una vera e propria supplica in occasione della morte del fratello di Polibio.

Riassunto su Seneca: vita e pensiero


I DIALOGHI DI SENECA

DialogiTrattati. Si differenziano dai precedenti dialogi perché sono di argomento filosofico.
Impianto dell’opera:
Ira libro scritto dopo la morte di Caligola che espone il tema dell’ira , dove il filosofo propone di combatterla , poiché è dannosa ed offusca la ragione.
De brevitate vitae. Il filosofo tratta la vita che viene considerata da molti filosofi breve. Seneca afferma che viene considerata tale perché viene spesa tra frivolezze , cose stupide e solo con vizi e passioni. Se si cerca invece la saggezza o la verità con costanza e fatica la vita sarà tutt’altro che breve. La vita per Seneca deve essere cosi ovvero autosufficiente (autarkeia).
De Vita Beata Si divide in 2 libri : il promo esprime la morale stoica , che porta alla virtù. Il secondo è una polemica verso tutti i filosofi che lo accusavano di incoerenza.
De tranquillitate animi consgilia a Sereno un suo amico, come raggiungere la tranquillità dell’animo si arriva con il bene comune , circondandosi di persone buone e non avendo paura della morte.
De otio Tratta il problema dell’ozio , ovvero dell’impegno o del disimpegno. E una sorta di dialogo in cui vengono messe in contrasto le due filosofie ; quella stoica e quella epicurea.
De providentia Parla della provvidenza in particolare con l’amico Lucilio ,che gli chiede se è vero che esiste un provvidenza perché i mali colpiscono i buoni. Seneca risponde , dicendo che ciò non sono mali , ma semplici prove per perfezionarsi moralmente.